Recensione • ” Indomabile desiderio” di Irene Grazzini & Anna Grieco

Ciao a tutti

Oggi vi parlo di un libro scritto a quattro mani da due autrici che con poche pagine hanno saputo stupirmi e ipnotizzarmi. Le ho adorate in Vendetta d’amore, Irene Grazzini mi ha trasportato in un altro mondo con Dominant, ora insieme a Anna Grieco, ci trasportano nella selvaggia Scozia del ‘700, con “ Indomabile desiderio”.

●••○••●

Indomabile-desiderio-di-Irene-Grazzini-e-Anna-Grieco

Indomabile desiderio

di Anna Grieco e Irene Grazzini


Data d’uscita: 31 Marzo 2016

Editore: Harper Collins Italia

Scozia, 1748 – Venduta dal fratello per scampare alla bancarotta, Lady Julia Harmon giunge in Scozia, nel castello del marito sposato per procura, decisa a non lasciare il proprio destino in mani altrui: lei è una nobildonna inglese fiera e indomita e non permetterà a nessuno, tantomeno a un laird scozzese, di trattarla alla stregua di merce da scambio. L’impatto con la nuova vita non è però semplice: non solo Kieran sembra ignorarla di proposito e gli abitanti del luogo temerla, ma fatti misteriosi funestano le notti di luna piena. Nessuno, tranne lei, sembra preoccuparsene, perfino quando un lupo nero riesce a entrare nella sua stanza da letto e cerca di ucciderla. Julia non è donna da cedere facilmente alla paura e, con il passare dei mesi, riesce a far breccia nei cuori della gente e ad attirare l’attenzione del marito, che prova per lei un desiderio così indomabile che l’unica soluzione è tenerla a distanza.

Kieran, infatti, nasconde un segreto terribile che, se scoperto, potrebbe portare alla rovina tutta la sua stirpe…

●••○••●

Anche la terra più desolata può regalare nuovi germogli. Anche la Scozia più lontana regala sorprese.  Lande sconfinate che abbracciano un territorio freddo e ostile, macchiato da violenza ed imbrogli. Scrigno di segreti che si risvegliano in notti da luna piena, che ululano alle stelle. Una terra in cui la testardaggine di un cuore freddo incontra quella di un’inglese senza paura.

Che non si sarebbe mai sposata per amore, Lady Julia lo sapeva benissimo. Era la sorella quella in famiglia ad inseguire quel sentimento contraddittorio e difficile. Ciò però su cui 2986ca02465d2865a4b36de7e63b16c6non avrebbe mai scommesso è di ritrovarsi a prendere il posto della sorella in un matrimonio di convenienza con un burbero scozzese, lontano dalla sua casa natia, estraneo ai suoi modi raffinati, tutt’altro che gentiluomo. E con un oscuro segreto da difendere. Kieran è un laird, è lui che comanda. Ha un popolo sulle spalle, la minaccia degli inglese alla porta ed una nuova moglie che più che docile e mansueta, si dimostra fin da subito una belva assetata di rispetto e considerazione. Impossibile da domare.

Ha capelli rosso fuoco ed una lingua biforcuta, occhi smeraldo che dettano ordini col solo sguardo: Julia è un leone che vogliono si comporti da gattino. È temeraria, senza paura, si butta a capofitto incurante della caduta. Tiene testa ai suoi avversari e ancor di più, a suo marito. Ama essere una donna, ma una donna che si rispetti, moderna e con dei diritti, fiera della sua posizione. Un personaggio più protagonista di così le due autrici non potevano crearlo. Un cuore nobile e dolce, mitigato da una corazza di risposte taglienti e idee precise, che non si piega o si spezza. Almeno in apparenza. È un fulmine a ciel sereno per il povero laird, abituato ad avere le situazioni in pugno, che si ritrova a dover firmare trattati di pace non in battaglia, ma in camera da letto. Kieran è succube, pensa di avere il potere largema viene rigirato a piacimento da una donna. Non è prorompente, non illumina la scena come Jiulia, a fatica cerca di farsi notare. Proprio perché la luce della protagonista è troppo forte per permetterglielo. Nonostante ciò, si nota in lui la paura per un segreto radicato nella sua anima, per le conseguenze che esso può portare. La dolcezza e la protezione che dimostra per le persone che ama, per coloro che sono la sua famiglia. È orgoglioso, pretende e non ama sentirsi dire cosa fare; ma sa anche chiedere scusa (a modo suo!) e tornare sui propri passi ( se costretto!). Insieme formano una coppia vincente, se solo lo sapessero.

Anna Grieco e Irene Grazzini sono un’arma vincente. Uniscono le loro penne in un’unica indistinguibile linea che risveglia emozioni, adrenalina, l’attesa costante per ciò che tumblr_m9jnd0e8y11req488o1_500viene dopo. Una corsa continua verso la pagina successivo, ciò che nasconde o che può succedere. Lo leggerete così Indomabile desiderio, come se le righe successive dovessero scapparvi tra le mani e voi foste costretti ad acchiapparle, a leggerle prima che il tempo scada. La storia nell’insieme è semplice, magari il finale anche abbastanza prevedibile, ma magistralmente le due scrittrici la rigirano come creta, ed ore di piacevole lettura sono garantite. L’elemento fantastico fa la sua bella figura, ma non ostacola la storia. Un contorno che unisce i puntini ed al tempo stesso, li lascia liberi di vagare, di fare i lori sbagli e le loro avventure. Di crescere ed imparare ad accettarsi, di fare i conti con nuovi punti di vista, nuove lune storte. Tanti brividi, tanti piccoli piaceri, tanti sentimenti e tanti occhi alzati: questo è la magia che si crea quando si uniscono due bellissime penne come quelle di Anna Grieco e Irene Grazzini.

Buona lettura, Franci!

●••○••●

Il mio voto: un romance coi fiocchi!

3 tazze buo

●••○••●

Acquista il libro qui sotto:

Annunci

2 pensieri riguardo “Recensione • ” Indomabile desiderio” di Irene Grazzini & Anna Grieco

  1. Pingback: Wrap Up • Aprile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...