Recensione • “Paper Magician ” di Charlie H. Holmberg

Ciao a tutti

Oggi vi parlo di un altro inizio di serie, questa volta di qualche anno fa, nella mia libreria a prendere polvere ormai da troppo tempo e finalmente uscito dal suo letargo. Stiamo parlando di “Paper Magician”, della The paper magician trilogy di Charlie N. Holmberg edito Fanucci Editore.


 

51KW8kMXMaL._SX316_BO1,204,203,200_ - CopiaPaper Magician

di Charlie N. Holmberg


Editore: Fanucci Editore

Ceony Twill, giovane e talentuosa allieva dell’accademia di magia Tagis Praff, sta finalmente per cominciare l’apprendistato che la legherà per tutta la vita all’elemento magico che ha sempre desiderato. Eppure, contrariamente a quanto sognava, il suo destino non sarà scritto nel metallo ma sulla carta. Tra fogli che si animano dando vita a personaggi incredibili e storie fantastiche che la lasceranno a bocca aperta, toccherà allo stravagante mago Emery Thane convincerla delle qualità straordinarie di un elemento così delicato e allo stesso tempo prodigioso. Così, quando Lira, malvagia praticante di arti magiche proibite, priverà il maestro del suo cuore, Ceony per tenerlo in vita gliene confezionerà uno di carta, per poi volare sulle ali di un enorme aeroplanino all’inseguimento della perfida maga, verso un’avventura che porterà alla luce i ricordi più lontani e i segreti più taciuti, nascosti nell’angolo più remoto dell’anima.

●••○••●

Avete mai provato a giocare con gli origami? Semplici pieghe che danno vita a figure semplici ma allo stesso tempo, in grado di regalarci un piccolo sorriso di soddisfazione. Se quelle stesse figure potessero prendere anche vita, allora altro che sorriso, il nostro sarebbe puro stupore. Tutto con un foglio di carta. Bisognerebbe avere un particolare potere, un potere fuori dagli schemi come quello di Ceony.

Mai avrebbe immaginato di poterlo diventare, ed infondo, era l’ultima cosa che avrebbe mai potuto desiderare. Eppure, terminati gli studi nella scuola di magia, il ruolo che le viene assegnato è quello di manipolare la carta. Questo inutile, innocuo e poco allettante elemento, diventa il compagno che l’accompagnerà per tutta la sua vita. O questo o l’espulsione. Iniziato l’apprendistato però nel laboratorio di Mago Thane, sarà per il carisma intrigante del maestro, sarà perché quel foglio di carta si dimostra leggermente più interessante, la situazione inizia a cambiare e la ragazza pian piano sembra accettare 01017260d619d73cd0fd81932aacca70sempre più, la sua posizione.

Una serie nel cassetto ormai da tantissimo tempo, una storia di cui avevo sentito molti pareri contrastanti, finalmente ho messo il punto su questo primo libro… che mi ha deluso alla grande. Iniziamo in modo positivo: una storia originale, mai letta prima, accattivante in questo senso. Maghi in grado di manipolare i materiali, un foglio di carta mai stato così allettante. Nel suo insieme non posso negare che Ceony e Emery Thane hanno un potenziale incredibile. Purtroppo però la bellezza è tutta qui, e il libro non supera le tre stelline.

Non abbiamo il tempo di capire chi sono i protagonisti e cosa li contraddistingue che veniamo catapultati in un colpo di scena leggermente azzardato. Per carità, l’originalità anche in questo caso bisogna sottolinearla (insomma, quante volte vi capita di leggere di una protagonista che viaggia nel cuore di un uomo, letteralmente? ) ma il tutto sembra accadere al momento sbagliato, nel modo sbagliato. La parola giusta è “improvvisamente”. Improvvisamente c’è il cattivo della situazione, che non si è capito bene cosa vuole in realtà. Improvvisamente Ceony decide di aiutare l’amato come se due giorni di tirocinio ( non aveva mai piegato un foglio di carta) le hanno infuso tutta la scienza su questa nobile arte. Piega cuori di carta, fa origami con una mano… la razionalità è andata a farsi una passeggiata intanto. E per concludere, improvvisamente è in un cuore. Come, quando e perché non tocca a noi saperlo: lei è lì dentro, con tanto di borsa alla Mary Poppins e cagnolino al seguito, e passeggia come in un infinito giro turistico.

Ciò che poi è evidente, già dalle prime pagine, è che siamo di fronte ad un libro soprattutto descrittivo. Nei minimi dettagli, sappiamo di case, città, vestiti e il magico mondo della magia ( scusate il gioco di parole!) … pochissimo invece dei sentimenti dei personaggi. All’istante Ceony è innamorata, disposta a mettere la propria vita a rischio. E di lui? Non sappiamo assolutamente nulla: la metà del libro è muto, l’altra metà non si parla proprio di sentimenti. Insomma, il romance lo si accetta, ma quanto è credibile una protagonista che subito dopo il colpo di scena esprime i suoi sentimenti? E soprattutto, dopo pochi giorni dall’inizio di tutto.

Paper Magician ha un grande potenziale che si perde in scene senza senso, elementi messi lì a far volume, accenni a possibili sconvolgimenti che non vengono mai sviluppati, un insieme di assurdità che rischiano di annoiare e far abbandonare il libro. Un vero peccato!

Buona lettura, Franci!

●••○••●

3 tazze buono

Il mio voto: uno spreco di potenziale

●••○••●

Acquista il libro qui sotto:

 

●••○••●

 

Annunci

Recensione • “The falconer” di Elizabeth May

Ciao a tutti

Nella settimana di vacanze pasquali ho recuperato tre libri che richiamavano la mia attenzione nella libreria da una vita. Per questo aspettatevi una sfilza di recensioni, scopriremo nuove uscite e una vecchia serie uscita qualche anno fa e che bramavo di leggere da allora. Andiamo con ordine e oggi beccatevi il mio pensiero sul primo libro della trilogia di Elizabeth May, “ The falconer”, inedito in Italia.


 

514X46KBUHL._SX349_BO1,204,203,200_The falconer

di Elizabeth May

Editore: Chronicle Books Llc

Edimburgo, 1844. La bella Aileana Kameron sembra essere solo una giovane aristocratica. Tuttavia, da quando la madre è morta, ha trascorso l’ultimo anno ad allenare la sua capacità di percepire gli Sithichean, una razza fatata che ha deciso di massacrare gli umani. La sua missione è semplice: uccidere la creatura fatata che ha ucciso la madre. Ma quando scopre di essere una Falconer, l’ultima di una schiera di guerriere e l’unica speranza di impedire a una potente popolazione fatata di massacrare tutta l’umanità, la sua ricerca di vendetta diventa molto più complicata.

Una nuova incredibile voce fantasy dello YA, questo elettrizzante thriller mescola azione, romanticismo e le leggende scozzesi in una lettura deliziosamente coinvolgente.

●••○••●

“Crimson suits you best.”

Tra le sterminate Highlands e gli stretti vicoli di Edimburgo, realtà e magia combattono una guerra vecchia secoli, che ha il sapore del mistico e di vecchie leggende. Ingredienti irreali e personaggi del mondo fatato costituiscono da sempre un patrimonio invidiabile dello spettacolo della Scozia, Elizabeth May lo fa suo e ne parla nel libro con una magistrale penna, in grado di saltare tra i due mondi e farci sognare ad occhi aperti seduti davanti ad un caminetto scoppiettante mentre fuori la finestra, la luna illumina le alte torri del castello della città.

9a7d172a87aaedbe74f7d796dec5c0d8Aileana è il ponte tra questi due mondi. Di giorno combatte l’etichetta e il buon costume come figlia di un potente aristocratico, adempiendo ai suoi doveri di giovane Lady, facendo falsi sorrisi e stando dietro a norme che la impongono ubidiente e interessata unicamente al matrimonio. Di notte però, la questione cambia e le gonne con merletti vengono sostituiti da una tenuta da combattimento. Perché Kam nasconde un grande segreto, un segreto di cui lei stessa conosce poco la natura e che promette di scombinarle ancora di più la vita. Alla sola vista delle stelle, Aileana combatte le creature fatate; le stesse che si servono dell’anima degli umani per continuare a vivere. Aiutata da Kieran, un faire irresistibile, distaccato, senza emozioni, Kam tra un affondo e maestose esplosioni, imparerà la forza del suo potere e le conseguenze che scaturiscono da esso. Scoprirà che cosa vuol dire essere una Falconer.

Come il mio amore incondizionato per la serie Outlander dimostra, sono sempre stata ammaliata dalla Scozia, ma in particolare da quell’alone di mistero che aleggia nei racconti di quelle terre. A maggior ragione, non è passata inosservata la storia della May. Quest’eroina con il corpetto, anticonvenzionale e per niente disposta a sottomettersi a retrogradi pregiudizi o abitudini. Una giovane donna che conosce le sue paure e vuole vincerle a tuti i costi, che usa la propria intelligenza e propensione per le invenzioni, come le sue miglior doti e arme di battaglia. Un cuore temerario che sembra addolcirsi in determinate occasioni: in particolare quando a guardarla sono due occhi fatati di un guerriero senza amore. Per sua natura Kieran non è incline ai sentimentalismi. Eppure in quella corazza di forti muscoli e animo severo, nasconde un ragazzo con troppi segreti e una lealtà verso una ragazza che per la prima volta, considera una sua pari e un grande nemico allo stesso tempo. Di lui conosceremo poco in questo libro, non si svela molto, tuttavia bramerete le sue scene e i battibecchi con Aileana. Una coppia che fa scintille senza saperlo, che è una goduria leggere.

54473fe82ab4ba2ce571c701de8222e1

Pochi ma ben definiti personaggi faranno da compagnia ai due protagonisti, ognuno con delle proprie caratteristiche ben definite, ognuno che lascia il proprio segno e che avrete voglia di rincontrare nei prossimi libri. Dalla migliore amica al mondo fatato, considerate questo libro come solo punto di partenza. Il seguito ci riserverà tante nuove sorprese.

Non inaspettato – perché di lui si leggono solo belle recensioni – ma comunque sorprendente, The falconer si dimostra già dal primo colpo di scena, l’inizio di una di quelle serie che non ha pretese nell’essere irresistibile, ma lo è comunque.  E si crogiola in questa adorazione del tutto meritata.

Buona lettura, Franci!

●••○••●

4 tazze buo

Il mio voto: La May ha dato inizio ad una festa che si dimostrerà grandiosa! Le 5 tazze me le riservo per i prossimi libri

●••○••●

Acquista il libro qui sotto.

 

●••○••●

 

Recensione • ” Questo nostro oscuro duetto” di Victoria Schwab | Our dark duet

Ciao a tutti

Venerdì scorso ho finalmente chiuso un libro che mi portavo dietro da un po’ e che ha saputo tener testa alle mie aspettative. Venite a scoprire il mio parere su “Our dark duet”, seguito e ultimo libro della duologia di Victoria Schwab iniziata con Questo canto selvaggio. Come il primo, anche questo libro verrà pubblicato da Giunti il 13 Giugno con il titolo Questo nostro oscuro duetto.

Continua a leggere!

Review Party • ” La moglie innocente” di Amy Lloyd

Ciao a tutti

Oggi partecipo al Review party dedicato al caso editoriale di Amy Lloyd, “ La moglie innocente”, in libreria da oggi per Newton Compton. Di seguito trovate l’elenco di tutti i partecipanti, non saltatene neanche uno!

Continua a leggere!

Recensione • “Come una libellula” di Maria Caparelli

Ciao a tutti

Non sono una grande amante della poesia. O meglio, eccetto le ore di letteratura in cui i grandi poeti mi hanno insegnato la parola poesia, preferisco di gran lunga perdermi nelle pagine di un romanzo invece che in poche righe. Tuttavia c’è da dire che ultimamente qualche raccolta di versi l’ho inserita nella mia libreria e la sfoglio ben volentieri quando gli occhi si chiudono per la stanchezza ma ho comunque bisogno di una speciale buonanotte per andare a dormire.

Continua a leggere!

Recensione in anteprima • “Il segreto di Eva” di Amy Harmon

Ciao a tutti

Come vanno le letture? Se avete un bel libro da consigliare, non esitate a commentare questo post. Ormai la nostra TBR è infinita, un libro in più uno in meno non cambia la situazione. Ecco perché anche io ve ne consiglio uno poco adatto ai deboli di cuore. Lei la conoscete, se non è così questo è il giusto libro per rimediare. Amy Harmon con “Il segreto di Eva” (From sand and ash) arriva in libreria domani, 8 Marzo per Newton Editore, ed eccovi la recensione.

Continua a leggere!

Recensione • ” Adesso apri gli occhi” di Ornella De Luca

Ciao a tutti

La settimana non poteva terminare nel migliore dei modi. Dopo una nevicata tanto attesa e vari pupazzi di neve, ho finalmente concluso anche un romanzo che mi portavo dietro da tempo. Eccovi la recensione di “Adesso apri gli occhi”, primo libro della serie New Adult The orphanage, della scrittrice Ornella De Luca ( che ringrazio infinitamente per avermi permesso di leggerlo!). Il libro è già disponibile su Amazon, non fate come me e correte a leggerlo.

Continua a leggere!

Recensione • “Roseblood” di A.G. Howard

Ciao a tutti

Tra un pupazzo di neve e l’altro, ho finalmente terminato una nuova uscita di qualche giorno fa. Mi riferisco al nuovo libro di A.G Howard, “ Roseblood”, pubblicato da Newton Compton dal 22 Febbraio. Oggi ve ne palerò soffermandomi sul perché, a mio parere, dovreste leggere e non leggere questo libro.

Continua a leggere!

Recensione • ” Electric Dreams” di Philip K. Dick

Ciao a tutti

Ovviamente chi poteva terminare un libro giusto allo scadere del book haul così che non rientri tra i libri di Gennaio? Naturalmente io, però di rimando vi beccate una bella recensione. Il libro in questione è del maestro della fantascienza Philip K. Dick, “ Electric dreams” ( anteprima qui!), pubblicato da Fanucci Editore.

Continua a leggere!

Recensione • ” Hunting prince Dracula” di Kerri Maniscalco

Ciao a tutti

Fermate tutto e concedetemi qualche minuto, il libro che vogli presentarvi oggi merita anche qualche attimo in più. Dopo il primo libri, Stalking Jack the Ripper, in cui ho conosciuto Audrey Rose e Thomas, continua il viaggio nell’universo misterioso ottocentesco che questi personaggi sembrano portarsi dietro ovunque vadano, con “ Hunting prince Dracula”, secondo libro della serie di Kerri Maniscalco. Eccovi la recensione completamente free spoiler. Se lo avete letto anche voi, fatemi sapere se la pensate come me!

Continua a leggere!