Recensione ● ” Stalking Jack the Ripper ” di Kerri Maniscalco

Ciao a tutti

È uno dei libri più chiacchierati del momento, ed ora che finalmente l’ho concluso capisco il perché. La recensione di oggi è sul primo libro della nuova serie firmata Kerri Maniscalco, “ Stalking Jack the Ripper” che spero venga pubblicata presto anche in italia. Se leggete anche in lingua inglese però, non lasciatevi scapare questo gioiellino: che sia una storia fantastica o una grafica perfetta nei minimi dettaglia, Thomas e Audrey Rose sono una coppia da conoscere e di seguito vi dirò il perché.

●••○••●

51Su+nDUFdL._SX331_BO1,204,203,200_Stalking Jack the Ripper

di Kerri Maniscalco


Seventeen-year-old Audrey Rose Wadsworth was born a lord’s daughter, with a life of wealth and privilege stretched out before her. But between the social teas and silk dress fittings, she leads a forbidden secret life.

Against her stern father’s wishes and society’s expectations, Audrey often slips away to her uncle’s laboratory to study the gruesome practice of forensic medicine. When her work on a string of savagely killed corpses drags Audrey into the investigation of a serial murderer, her search for answers brings her close to her own sheltered world.

The story’s shocking twists and turns, augmented with real, sinister period photos, will make this dazzling debut from author Kerri Maniscalco impossible to forget.

●••○••●

È il 1888 e Whitechapel è nella morsa dell’assassino più famoso di sempre: Jack lo squartatore. Dall’altra parte di Londra, nella City ricca e storica, una ragazza appena diciassettenne combatte la sua personale lotta nei confronti di usi e costumi che la vedono sposata, silenziosa e soprattutto senza idee. Completamente fuori dagli schemi, ben consapevole di esserlo, Audrey Rose si presenta in una veste tutta particolare… mentre incide il corpo morto di una ragazza.

47d3d27a5a0810f89ca366d4f8e1b03bNella Londra vittoriana dove il sesso debole ha il ruolo di ornamento, frivola compagnia e tanto gossip, la sua propensione all’arte forense è un’attitudine del tutto inappropriata, da mantenere segreta. Soprattutto se si è figlia di uno dei Lord più influenti della città e si indossa la gonna. Una mente eccelsa e calcolatrice però difficilmente si tiene in gabbia, e Audrey Rose odia le sbarre. All’insaputa di un padre più protettivo del dovuto, la ragazza diletta la sua passione nel laboratorio medico dello zio, dottore forense, principale investigatore sulle vittime di Jack lo squartatore. Su quel tavolo sterile, Audrey guarda le vite di giovani ragazze strappate via dalla furia assassina e combatte i suoi istinti di libertà contraddetti di un animo gentile e devoto alla famiglia. A tenerla costantemente sul chi vive, c’è l’assistente Thomas, affascinante studente di poche ma taglienti parole. Un occhio attento al dettaglio, in grado di dedure anche il meno plausibile, la ragazza ne sarà attratta ed infastidita allo stesso tempo. E noi ne saremo divertiti come non mai.

8f8b77f4a7c612d0c6953bc1fa1d1c04Anche se la nebbia londinese non piace a nessuno, lasciarsi ammaliare da Audrey Rose e Thomas è abbastanza facile, per non dire naturale. Battute taglienti, dialoghi ferrati, un’ironia che è il cavallo di battaglia, faranno cornice ad una storia in cui poliziesco e thriller si mescolano in una miscela adrenalinica. I vicoli di East End rispecchiano la struttura del libro, dove ogni pagina nasconde qualche piccolo indizio al grande mistero. I personaggi poi, sono anche loro tutto un mistero. Thomas è l’irresistibilità in persona: silenzioso quanto basta, giusto il tempo di irritare la protagonista e poi scomparire, lasciando lei e noi senza parole. Della sua storia si sa poco quanto niente, quanto basta per sperare di conoscerlo più a fondo nel libro successivo. Audrey 5d4bafd29e2ce715bf96d5eab799cc26Rose invece, è un libro aperto. Combatte per i suoi diritti, non riesce ad abbassarsi ai livelli di una società retrograda, di cui denuncia proprio la sua arretratezza. Allo stesso tempo però, desidera ardentemente essere accettata per quello che realmente è, e che la rende unica. Ha le sue idee ed è pervasa dal desiderio di urlarle ai quattro venti, di viverle senza alcun segreto. È tuttavia combattuta dalle conseguenze che queste potrebbero avere non tanto sulla sua immagine, quanto su quella del fratello e del padre. I suoi monologhi sono di una dolcezza smisurata.

Le cupe atmosfere di Londra; gli assassini efferati del famoso Jake; protagonisti divertenti e sensibili; ambientazioni storiche. Insomma, non si hanno scuse per non iniziare Stalking Jack the Ripper, e non si hanno motivi per non amarlo. Nel secondo libro poi, si partirà tutti per la Romania.

Buona lettura, Franci!

●••○••●

5 tazzee

Il mio voto: Pazzesco

●••○••●

Acquista il libro qui sotto:

●••○••●

Annunci

Recensione • ” La battaglia delle tre corone” di Kendare Blake

Ciao a tutti

Iniziamo la settimana in grande stile con la recensione dell’unica lettura che mi ha tenuto compagnia durante la pausa natalizia. Non potendomi dare alla pazza gioia causa esami immanenti, l’unico libro fedele compagno di quei giorni è stato il primo capitolo della trilogia firmata Kendare Blake, “ La battaglia delle tre corone” ( Three dark crowns) pubblicato da Newton Compton. Eccovi di seguito il mio modesto parere e non risparmiatevi sui commenti, voglio sapere tutte le vostre opinioni su questo libro.

Continua a leggere!

2018 Reading Challenge

Ciao a tutti

Tra i buoni propositi del 2018, oltre ad iscriversi in palestra, migliorare l’alimentazione e cose di questo genere ( che non farò mai), ho deciso finalmente di seguire anche una piccola challenge letteraria, per rendere il tutto ancora più divertente.

Se avete voglia di buttarvi in questa avventura insieme a me, di seguito potete trovare la 2018 Reading Challenge: dal libro più bello del 2017 a quello con la copertina in verde, dall’opera con la Y nel titolo ad un libro di Agatha Christie. Insomma, tanti divertenti spunti per leggere tanto e divertirvi.

Ovviamente se seguite questa o qualsiasi altra challenge e avete voglia di condividere i successi con qualcuno, sentitevi liberi di taggarmi su instagram, commentare qui sotto, tartassarmi di messaggi su facebook. Ci siamo capiti, io sono qui!

A presto, Franci!

●••○••●

READING CHALLENGE

●••○••●

 

Recensione • “Diabolic” di S.J. Kincaid

Ciao a tutti

L’ho trascinato nella borsa in lungo e in largo per quasi due settimane, ed or finalmente posso parlarvene. Il protagonista di oggi è il primo libro della trilogia firmata S.J. Kincaid, pubblicato in Italia da Mondadori, “Diabolic”.

Continua a leggere!

Recensione • ” Fregiate virtù ed inconfessati vizi” di Monika M

Ciao a tutti

Il lunedì diventa più sopportabile se lo si affronta in un’altra epoca. Ecco perché oggi vi parlo del nuovo libro di Monika M, “ Fregiate virtù ed inconfessati vizi”, di cui già vi diedi una piccola anticipazione qualche tempo fa. In questa occasione entreremo più nei dettagli e vi darò la mia opinione su un libro che nel bene o nel male ( dipende da voi) non passerà inosservato.

Continua a leggere!

Recensione • “I’ll meet you there” di Heather Demetrios

Ciao a tutti

Uno dei pochi rimedi ad un lunedì disastroso, è la lettura di un piacevole libro che ti tiri un po’ su di morale. Oggi ho il libro perfetto per queste occasioni. Eccovi la recensione di “ I’ll meet you there” di Heather Demetrios, un libro ancora inedito in Italia ma che spero possa essere tradotto presto. Conquisterebbe facilmente il cuore delle fan di Colleen Hoover.

Continua a leggere!

Recensione in anteprima • “Io e te come un romanzo” di Cath Crowley

Ciao a tutti

Uscirà nelle librerie domani, 19 Settembre, il libro firmato Cath Crowley “ Io e te come un romanzo” (Words in deep blue) , edito DeAgostini. Un delicato YA, protagonista di un’iniziativi bookcrossing in giro per l’Italia, che mi ha fatto volentieri compagnia in una nottata senza studio e tanta ansia. Ve ne parlo nella recensione di seguito, fatemi sapere se potrà essere una delle vostre prossime letture.

Continua a leggere!

Recensione • ” The hate u give. Il coraggio della verità ” di Angie Thomas

Ciao a tutti

Quando il lunedì mostra le sue carte peggiori non c’è modo per affrontarlo se non con un libro degno di nota. Quello di oggi batte qualsiasi classifica e si dimostra perfetto per il ruolo. A malincuore ( perché questo vuol dire che sono stata costretta a terminarlo ) vi parlo oggi di una nuova uscita targata Giunti , uno dei contemporanei più belli di sempre, non solo degli ultimi tempi. Si intitola “ The hate u Give. Il coraggio della verità “ il libro capolavoro di Angie Thomas.

Continua a leggere!