Pensieri sparsi su “Storia del nuovo cognome” e “Storia di chi fugge e di chi resta” – Elena Ferrante

Ciao a tutti

 


Con l’approssimarsi della fine dell’estate, penso sia arrivato il momento di fare il punto della situazione delle letture che mi hanno accompagnato in questi mesi e proporvi delle piccole recensioni per incuriosirvi e farvi scoprire meglio questi gioiellini.

Sì perché considerati i pochi giorni che mi sono concessa di vacanza tra la fine dello studio per la la sessione estiva e l’inizio di quello per settembre, ho deciso di dedicarmi completamente a dei libri che sapevo avrebbero fatto breccia nei miei gusti. Qualcuno meno, qualcuno decisamente oltre ogni aspettativa, eccovi il primo libro di cui mi piacerebbe parlarvi.


 

IMG_1895È una faticaccia, non lo nego. Elena Ferrante è un nome che va pronunciato con moderazione e pensare di poter fare una recensione di libri così belli come qualsiasi altra storia, è pura presunzione. Diciamo che le righe a seguire sono solo un modo per fare chiarezza nei miei pensieri, magari con qualche messaggio subliminale (che voi OVVIAMENTE non coglierete) che vi spingerà inconsciamente a leggere questa saga.

Nella mia settimana di svago ho divorato ( la scelta del verbo non è un caso) “ Storia del nuovo cognome” e “ Storia di chi fugge e di chi resta”, rispettivamente il secondo e terzo libro della serie L’amica geniale.  Mettendo da parte l’ultimo libro, che voglio godermi in completo relax dopo gli esami, penso possa ormai fare un quadro generale di ciò che sto apprezzando capitolo dopo capitolo e di cosa invece mi stia facendo storcere un po’ il naso.

Continua a leggere “Pensieri sparsi su “Storia del nuovo cognome” e “Storia di chi fugge e di chi resta” – Elena Ferrante”