Safarà Editore: quale libro portare in vacanza?

Ciao a tutti

Siamo ormai in piena estate e qualsiasi siano i programmi per questi mesi, un buon libro non può assolutamente mancare. Ci pensa Safarà Editore a soddisfare ogni vostro desiderio con una carrellata di libri adatti a qualsiasi pubblico. Dai distopici ai thriller d’autore ai romanzi storiaci: non dovete fare altro che sedervi e scegliere comodamente quale sarà la vostra prossima lettura.

Guardiamoli insieme e fatemi sapere su quale ricade la vostra scelta.

A presto, Franci!

●••○••●

Per gli amanti dei DISTOPICI

lanaLanark. Una vita in quattro libri

di Alasdair Gray


Lanark – Una vita in quattro libri racconta i destini di due città che corteggiano il dissolvimento, Unthank e Glasgow, mentre fluttuano incerte sul limitare del passato e del futuro. Lungo le loro strade tortuose verranno dipanati gli intricati fili che uniscono le vite di Lanark e di Duncan Thaw i quali, nell’attraversare un vasto e labirintico universo simbolico, ci conducono nei sentieri battuti dell’uomo contemporaneo, tanto pericolosi quanto seducenti, tanto impensabili quanto reali.

●••○••●

Per chi preferisce i ROMANZI STORICI

accaddeAccadde il primo settembre ( o un altro giorno )

di Pavol Rankov


Peter, ungherese, Ján, ceco, e Gabriel, ebreo, sono tre giovani amici, ognuno irrimediabilmente innamorato della slovacca Mária: è il 1938 e poiché́ Levice, piccola città della Slovacchia, è tra le poche a vantare una piscina, i tre amici decidono che si contenderanno il diritto di corteggiarla con una memorabile gara di nuoto, il primo settembre. Nelle loro vite irrompe però la Storia, non calcolata, improvvisa e violenta, a impedire anno dopo anno lo svolgersi della competizione: i tre amici e Mária si aggrappano alla loro amicizia e al loro amore come unico collante delle loro identità disperse.

●••○••●

Infine per i fan dei THRILLER D’AUTORE

tuttiTutti gli uccelli, cantano

di Evie Wyld


Jake Whyte vive in un’isola britannica battuta dal vento e dalla pioggia, un cane e un gregge di pecore come unica compagnia. Ma quando, notte dopo notte, le sue pecore vengono orribilmente smembrate, in Jake si ridesta un terrore che teneva a centinaia di miglia di distanza, abbandonato nell’impietoso sole australiano, mentre gli uccelli incombono su di lei cantando incessabilmente, ricordandole che il segreto nascosto nelle sue cicatrici non può essere dimenticato

●••○••●

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...