BlogTour • L’amore di una vita: James | “Ogni cosa a cui teniamo” di Kerry Lonsdale

Ciao a tutti

Avete presente quei libri che anche con il passare del tempo, ammiri con nostalgia nella tua libreria e non ti fai problemi a rileggerne qualche pagina, così, giusto per risalutare vecchi personaggi? Ecco, “Ogni cosa a cui teniamo” di Kerry Lonsdale è uno di questi. Uscito per Leggereditore il 18 Maggio, ho avuto il piacere di parlarvene in una recensione ( che potete leggere qui!) ed oggi invece, ho il piacere di partecipare al blogtour dedicato al libro e di fare quattro chiacchiere su uno dei personaggi principali. La mia tappa è infatti dedicata a James, il ragazzo di Aimee.

19055159_1728172410814122_6712738247406634367_o

Per anni lo avevo sognato mentre mi aspettava all’altare, con quel sorriso sul viso che riservava solo a me e che riusciva sempre a farmi sentire un brivido dentro. E invece, al posto di percorrere la navata per andare incontro al mio migliore amico, al mio primo e unico amore, mi ritrovavo al suo funerale.

È con queste parole che Aimee, la protagonista di Ogni cosa a cui teniamo, ci presenta la sua storia, presenta il suo personaggio e presenta quello di Jamies. Non consideratelo spoiler quindi, se vi annuncio fin da subito che James è morto.

Cresciuti a pochi isolati di distanza, James è il ragazzino che ad undici anni difende Aime da un bullo di quartiere, che dipinge di nascosto nella serra, che ruba i biscotti al cioccolato cucinati dalla ragazza. È lei a parlarcene, a ricordarlo attraverso dei flash che indexilluminano il suo percorso nel metabolizzare la morte e nell’andare avanti. James possiamo conoscerlo solo attraverso i suoi occhi e se in molte occasioni ci piacerebbe avere un tête-à-tête con lui, non ci risulta difficile provarne affetto già dal primo ricordo.

Il tipico ragazzo americano della porta accanto, che siete abituati ad incontrare nei libri, dai tratti pur se comuni e prevedibili, sempre apprezzabili e amabili. Ve ne innamorerete, sappiatelo!

Generoso, disponibile verso gli altri, completamente devoto alla sua ragazza: sono le caratteristiche che più facilmente si colgono in lui e quelli che istintivamente, fanno nascere un forte affetto nei suoi confronti. Un amicizia profonda per Aimee, che pian piano si trasforma in un particolare amore, di quelli nati spontaneamente, senza neanche accorgersene. Il giorno prima il tuo stomaco sta bene, quello dopo è infestato da una miriade di farfalle che si scatenano al solo pronunciare il suo nome. Con carezze delicate, James saprà conquistare un posto privilegiato nel cuore della ragazza, sempre vivido anche se ora, a ventinove anni, si ritrova a dire addio al futuro marito in quello che sarebbe dovuto essere il giorno del loro matrimonio.

D’altronde, dai pochi gelosissimi ricordi che Aimee decide di condividere, non è difficile comprendere ed invidiare la ragazza. Tutte, in fondo, desideriamo il cavaliere che ci 69a6cc1e37d8208b67d8fd8996d2c95a--rain-dance-dancing-in-the-raindifende con un deciso gancio sinistro o che salta gli allenamenti sfidando l’ira dei genitori, solo per trascorrere del tempo insieme. Ecco, James è in tutto e per tutto questo cavaliere.

Ciò che le favole non raccontano però, e che le principesse sono costretta a scoprire da sole, è che il loro principe non sempre veste il mantello azzurro o vive in un castello sfavillante.

In questo caso la villa c’è, ma l’imponente facciata è solo un diversivo per mascherare un mosaico di segreti e regole che sopiti vivono al suo interno. James ne è al centro esatto. La sua vita è un piano preciso e stabilito già dalla nascita: non ammette cambiamenti, studierà e si preparerà per lavorare nella ditta di famiglia. Le distrazioni non sono contemplate, per quanto riguarda i sogni o le proprie aspirazioni è meglio non averle. La schiena del ragazzo è costellata da cicatrice e sa bene che un semplice sgarro, rischia una nuova cinghiata alla collezione. Eppure James un sogno ce l’ha. Uno tutto suo, che condivide con l’unica persona fra tutti in grado di capirlo e dargli supporto. Sarà lei a regalargli la prima raccolta di tempere, a custodirgli un luogo solo per lui dove dipingere, ad ispirarlo nel creare un nuovo colore, tutto loro: il blu Caraibi, della stessa tonalità degli occhi di Aimee.

In quei dipinti dalle tecniche sperimentate da autodidatta, lontano da occhi indiscreti, James sfogherà la sua frustrazione per un futuro che non gli appartiene, per dei segreti che giorno dopo giorno pesano sempre più sulle sue spalle. Per una famiglia per la quale provare affetto ed odio, essere grati e allo stesso tempo dalla quale voler scappare.

Ma soprattutto l’amore per quella parte della sua vita, solida e stabile al suo fianco, nel quale rifugiarsi nei momenti di sconforto o condividere risate spensierate. L’unica col quale appartarsi nel loro posto segreto, con la quale condividere ansie e paure (almeno in parte), aspirazioni proibite. Con la quale crescere… se solo il destino non fosse intervenuto.

Per non svelarti colpi di scena che sono ciliegina sulla torta del libro, di James non posso raccontarvi altro. Avrete capito però che, pur se un’ombra rilevante nella narrazione, il personaggio di James ci sarà senza essere invadente, vi farà sognare senza grossi sacrifici, ne sentirete la mancanza e ne vorrete sempre di più.

●••○••●

Segui tutte le tappe del BlogTour per non perdere nessun personaggio!

img_2559

Annunci

Un pensiero riguardo “BlogTour • L’amore di una vita: James | “Ogni cosa a cui teniamo” di Kerry Lonsdale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...