Segnalazione & Estratti • ” Quella notte a Merciful Street” di Manuela Caracciolo

Ciao a tutti

Se il buongiorno si vede dal mattino questa volta il risveglio non è mai stato così gradito. Per alleggerire l’alzata dal letto, vi presento oggi un romanza, uscito ad inizio anno, dove magia, suspense e storie vissute, si intrecciano in un’escalation di sorprese. Si intitola “ Quella notte a Merciful Street”, edito da Trenta Editore, e l’artefice di questo viaggio tra il soprannaturale e il reale è Manuela Caracciolo. Una New York paralizzata, un nuovo inquilino e un’intera palazzina mobilitati da una presenza che fa fatica a “passare oltre”. Il tutto raccontato dalla voce squillante e pacificatore di Miss Audrey: un’eccentrica vecchietta che sembra avere sempre la soluzione a tutto.

Di seguito potete trovare la trama e dei piccoli estratti di ciò che sarò Quella notte a Merciful Street. L’autrice inoltre sarà ospite al Salone del Libro di Torino, Domenica 21 Maggio.

Domenica 21 maggio – ore 19.00
BISCOTTI ALLA LAVANDA
SCRITTURA E CONTAMINAZIONI CULINARIE
a cura del Concorso letterario nazionale Lingua Madre
Con: Manuela Caracciolo, Maria Concetta Distefano, Loretta Emiri
Modera: Daniela Finocchi

Le donne che partecipano al Concorso Lingua Madre scelgono di mettersi in dialogo e a confronto con l’alterità attraverso la scrittura. Emozioni, incontri, scambi relazionali e culinari si fondono anche nei romanzi che pubblicano. L’appuntamento con le autrici Manuela Caracciolo (Quella notte a Merciful Street, Trenta Editore), Maria Concetta Distefano (Le amiche del ventaglio, Edizioni Hogwords) e Loretta Emiri (A passo di tartaruga. Storie di una latinoamericana per scelta, Edizioni Arcoiris) sarà un viaggio d’esplorazione di mondi narrativi al femminile, dove abitano immaginari e contaminazioni. Non esclusi i temi gastronomici. Modera Daniela Finocchi, Ideatrice e responsabile del Concorso

A presto, Franci!

●••○••●

41ANbC9YomL._SX325_BO1,204,203,200_

Quella notte a Merciful Street

Di Manuela Caracciolo


Editore: Trenta Editore

Un’abbondante nevicata paralizza la notte di New York e arresta la vita degli abitanti di una palazzina in Merciful Street. Cuori e storie diverse s’intrecciano tra i vortici di una giovane anima, morta in modo violento, che deve “passare oltre”, tutti minacciati da una nera presenza che osserva… tra artigli, voce metallica e sguardo di ghiaccio. Ansie e paure si rincorrono pure tra le “morbide sensazioni” dei tre felini che abitano la casa, anche loro avviluppati da tristi presagi. Ogni cosa si colorerebbe di grigio se non ci fosse miss Audrey! Lei sa parlare con la luna, sa recitare strane filastrocche e sa disegnare bizzarre figure sulla neve: uno stravagante linguaggio ascoltato ed esaudito dal cielo. In più ha un altro segreto, è capace di curare con tè, tisane, decotti e deliziosi dolcetti che odorano di lavanda. Una storia che si carica di simboli e amicizie, bisogno d’affetto e ricordi lontani, amori perduti e generosità anche per chi, prima di lasciare il mondo per sempre, rivive il piacevole calore di tornare a casa!

●••○••●

Capitolo II – Merciful Street – ore 04:55 PM

[…] La donna si mise all’opera per preparare qualche dolcetto da offrire al nuovo inquilino, giusto per non presentarsi a mani vuote e vincere le diffidenze. Il suo vecchio libro di ricette le fornì l’idea giusta: i biscotti alla lavanda, confezionati a dovere e presentati in eleganti sacchetti di seta avrebbero sciolto e reso agevole il superamento di ogni diffidenza. Ovviamente la sua strategia passava attraverso un accurato interrogatorio e un attento esame delle diavolerie con cui era arredato l’appartamento. […]

[…] La cucina era satura di vapore e di effluvi di pasta lievitata e il piano di marmo popolato di sacchetti di zucchero, farina, barattoli, vasi di ceramica, ciotole sporche e carta da pacchi colorata. Esausta e con tracce di farina sparse ovunque, la donna aveva formulato la sua preghiera mentre impastava vigorosamente e aggiungeva in tre pizzichi precisi la polverina luccicante che nascondeva tra gli utensili, in una scatolina foderata di raso. Era stata precisa e aveva messo in quei dolcetti tutta la sua attenzione: poteva ritirarsi senza rimorsi. Audrey si lasciò cadere su una sedia torcendosi le mani doloranti e osservò orgogliosa la confezione di dolci misti decorata con fiori secchi e fiocchi di raso. […]

●••○••●

L’AUTRICE

MANUELA CARACCIOLO – È nata ad Asti nel 1980 e mostra, sin da giovanissima, la sua predilezione per il disegno e la moda. Dopo aver frequentato l’Istituto Europeo di Design a Torino, si diploma al Corso di Fashion & Textile Design e inizia a lavorare come stilista e graphic designer. Dal 2007 collabora come giornalista per la Gazzetta d’Asti e per alcune testate americane come La Voce di New York e America24 (del Gruppo Il Sole 24 Ore). Cura la comunicazione di alcune realtà nell’ambito della cultura e dell’enogastronomia. Autrice di racconti e poesie, ha ottenuto riconoscimenti letterari, oltre ad aver pubblicato nel 2011 la raccolta Storie sole.

●••○••●

Capitolo X – Manhattan – ore 10:22 PM

[…] Lucy non riusciva a spremere una lacrima davanti a quei ricordi e per quello voleva tornare, il prima possibile, accanto a quella che era tutta la sua famiglia. Le mancava tutto di lei e di come si srotolavano i giorni tra scuola, il locale dove bevevano cappuccini ustionati, il cinema che faceva vecchi film e i mercatini dell’usato, i saggi, le prove, i concerti… e la città, vivida, pulsante, aperta. Appena la Creatura planò accanto a lei si sparse nell’aria l’odore di fogliame marcio che la bestia si portava addosso. “Ho.trovato.il.nostro.uomo.vallo.a.prendere.stasera.ti.dirò.dove.e.quando.”

“E … che devo fare esattamente?”

“Tu.raccoglilo.e.portalo.a.casa.al.resto.penserò.io!” […]

●••○••●

Acquista il libro qui sotto:

https://www.amazon.it/Quella-Merciful-Street-Manuela-Caracciolo/dp/8899528209/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1493796558&sr=8-1&keywords=quella+notte+a+merciful+street

Annunci

One thought on “Segnalazione & Estratti • ” Quella notte a Merciful Street” di Manuela Caracciolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...