Recensione • ” Dominant ” di Irene Grazzini

Ciao a tutti

Cambiamo completamente genere (o quasi) e prepariamoci ad approdare nel mondo post-apocalittico di “Dominant” di Irene Grazzini, disponibile dal 30 Marzo in tutte le librerie per Fanucci Editore. Continuate l’articolo per scoprire perché Dominant va letto… e perché va assolutamente letto.

●••○••●

cover_DominantDominant

di Irene Grazzini


Editore: Fanucci Editore

Data d’uscita: 30 Marzo 2017

Claire ha trascorso i suoi primi sedici anni sotto la Cupola, l’enorme barriera alimentata a energia geotermica che protegge la City dall’esterno, il Mondo di Fuori, una landa inospitale e pericolosa sconvolta dalla più violenta glaciazione di cui si abbia memoria. Claire è una Dominante, appartiene cioè a quella razza eletta cui spetta il merito di aver liberato la città dalla minaccia dei Recessivi. Ora il destino ha deciso di sconvolgerle l’esistenza, presentando alla porta del suo Loculo una ragazza sconosciuta, ferita, che ha bisogno di aiuto. Da quel giorno, la vita di Claire si trasforma in una fuga disperata e rocambolesca dai Vigilanti e dai loro terribili robot, i Mastini, perché quella ragazza misteriosa è una Recessiva, e aiutarla significa commettere il più grave dei reati, quello di alto tradimento. Attraverso un mondo inospitale, reso sterile dal ghiaccio e dall’odio, tra bufere di neve che sferzano enormi città e maestose rovine, Claire scoprirà che il confine tra giusto e sbagliato è più labile di quanto abbia mai creduto.

Una trama avvincente, un viaggio sorprendente in un futuro forse non così lontano.

●••○••●

Il colore degli occhi, quello dei capelli. La carnagione baciata dal sole o bianca come una mozzarella. Minuta e delicata, corpulenta e piena di forme. Sono alcuni di quei tratti che compongono il tuo essere, che fanno sì che tu sia così. Occhi verdi, capelli chiari, l’opposto di mia sorella, capelli neri e occhi scuri. Siamo diverse ed è proprio questo ci completiamo. Ma soprattutto nessuna di noi due è una dominante e nessuna una recessiva.

E se invece vi dicessi che la combinazione di quei tratti che vi piacciono o odiate tanto, fanno sì che apparteniate ad una classe privilegiata, alla classe dei potenti, oppure vi costringono ad una vita di freddo e stenti?

21ca6158d801e02139e7bbc7859059f9

Colori scuri? Dominanti. Colori chiari? Recessivi.

Clare è una dominante. Vive nella City insieme alla popolazione dai tratti scuri che detengono il potere. Non conosce i suoi genitori, dall’età di cinque anni è stata addestrata per proteggere la city, per lottare e lavorare in funzione di essa. Clare è una macchina progettata per uno scopo. Ma come ogni macchina una semplice goccia d’acqua può alterarne i circuiti. Eleanor è una recessiva, i suoi colori chiari ne sono un tratto inconfondibile. È testarda, temeraria, cresciuta odiando quel popolo protetto dalla cupola che le ha portato via una casa calda, gli affetti di una famiglia. Vive nel Mondo di d29050ec51775d5c487432c3c956bf7efuori, quello sconosciuto ed ostile, quello di cui Clare ignorava completamente l’esistenza. Fino a quel momento. Le domande iniziano a farsi strada nella sua mente, le certezze di una vita crollano alla vista di una distesa infinita di neve, di un città costruita nella rocca, nell’incontro con un popolo dai capelli biondi; lo scontro con Eleanor rivoluzionerà la sua vita, le permetteranno di iniziare a vivere davvero.  Inequivocabile

È scorrevole, è semplice, arriva subito al punto ma ti lascia con una serie infinita di domande: dominant è un susseguirsi di colpi di scena, una accavallarsi di sentimenti contrastanti e di sicurezza che crollano nelle pagine successive. Vi cattura sotto la sua cupola, vi tiene imprigionate a provare tenerezza per una ragazza che sta pian piano aprendo gli occhi e odio per una mentalità ristretta e bigotta, ostinata sulle sue idee. Proverete gioia nel vedere due ragazze imparare a conoscersi, a mettere da parte imposizioni e ideali prescritti per combattere un nemico comune. Una rapporto il loro che matura col giusto tempo, che vi svierà su strade parallele, creandovi anche qualche dubbio, svelato però in un sorprendente finale.

Due popoli poi, quello dei dominanti e recessivi, descritti con mania di particolari, senza farsi mai scappare niente e dandogli un alone di realismo che permette di e167519932add42dee43f7354f6601c9immedesimarsi con una facilità sorprendente. Vi schiererete anche voi, aiutanti o avversari in una lotta di geni.  Protagoniste che prendono la scena, la riempiono con i loro caratteri contrastanti ma infondo molto simili: testardi, temerari, alimentanti dallo stesso fuoco di libertà e ribellione. Cresciuti sotto mondi diversi ma accomunati da un’indole fiera. Personaggi secondari indispensabile e strutturati alla perfezione, ognuno con il proprio corredo di belle proposte o odio represso. Ne andrete fieri e avrete voglia di conoscerli di più. Sentimenti inaspettati, nati con naturalità oppure maturati lentamente, assopiti da anni di repressione. È una rete che lega le varie pedine della scacchiera e che legherà anche voi, dalla prima all’ultima parola.

Ora, a libro concluso, di due cose sono del tutto certa.

Dopo averla letta anche in Vendetta d’amore posso affermare con sicurezza che Irene Grazzini ha un’abilità nello spaziare dal romance al fantasy- distopico che potrebbe far gola a tanti. Un’abilità da invidiare.

Ho finalmente trovato un distopico degno di nota, erede di quel filone di fan Divergent che con Dominant saranno sicuramente soddisfatte. È avvincete, è particolare, ha tutto ciò che un libro di questo target necessita. Gli manca solo una casa, essenziale: un seguito.

Termino quindi con un invito all’autrice. Caccia il seguito Irene!!!

Buona lettura, Franci!

●••○••●

4 tazze buo

Il mio voto: Un distopico perfetto

●••○••●

Acquista il libro qui sotto:

Annunci

6 pensieri riguardo “Recensione • ” Dominant ” di Irene Grazzini

    1. È un distopico con tutte le caratteristiche che ci si aspetta da un libro simile. E che potrebbero farlo assomigliare e non ad altri. Però è scritto davvero bene ed i personaggi sono molto particolari. Certo la prima impressione è importante, ma se ti capita tra le mani leggilo, potrebbe piacerti molto!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...