Recensione • ” Jonas e Viridiana” di Francesca Cani

Ciao a tutti

Che ne dite di iniziare la settimana con un po’ di storia… e un po’ di romance?

Eccomi a parlarvi della mia ultima lettura la quale, come vi avevo preannunciato nel wrap up, mi ha stupito come poche. Andiamo per ordine e vi spiegherò perché dovreste conoscere “ Jonas e Viridiana”. 

●••○••●

cover_caniJonas e Viridiana

di Francesca Cani


Editore: Leggereditore

Anno Domini 1095. Cresciuta all’estremo nord del Sacro Romano Impero, Viridiana è abituata a viaggiare ed esercitare l’arte della guarigione. Fino a quando re Jonas dei Naconidi irrompe nel suo villaggio e la reclama come ostaggio in cambio della pace, ammaliato dalla chioma di fuoco e dallo spirito fiero che la contraddistinguono. Perché proprio a lei è toccato in sorte un simile sacrificio? Jonas è un sovrano arrogante e un guerriero spietato. Non c’è limite alla sua forza, né al suo desiderio di proteggere il figlio Andreas, unico vincolo con il suo perduto amore. Il suo cuore è in silenzio, non sa più amare né provare tenerezza. Eppure, vicino a Viridiana, si sente più vivo che mai. Ma non c’è pace nelle terre di confine, e quando il piccolo Andreas viene rapito dai predoni turchi insieme alla sorella di Viridiana, i due seguiranno la via percorsa da Goffredo di Buglione e dai crociati verso l’Oriente. Il mondo sta cambiando, l’esercito di Dio è partito alla conquista di Gerusalemme e due nemici scopriranno che l’amore più grande divampa dal fuoco di un odio cocente.

●••○••●

Al tempo degli dèi dell’Olimpo, dei signori della guerra e dei re che spadroneggiavano su una terra in tumulto, il genere umano invocava il soccorso di un eroe per riconquistare la libertà. Finalmente arrivò Jonas… incredibile re del nord forgiato dal fuoco di mille battaglie.

Mentre l’esercito di Dio si preparava a compiere la storia, due anime, nel freddo estremo 7353071a3d08ce914d7c1d9d5b0e22b4nord del Sacro Romano Impero, imparano a conoscersi, tra vecchi errori e intrighi di corte, sfidando lo stesso destino. Lui è il possente re dei Naconidi, ferito nell’animo, invincibile nel corpo, da troppo tempo succube di un dolore che lo ha reso ceco. Lei è la figlia del mercante di rame, dalla folta chioma rossa e con uno spirito guerriero. Fortuite coincidenze li faranno incontrare, il tempo li legherà indissolubilmente, la fortuna giocherà le sue carte nella lotta tra ragione e sentimento. Mentre intorno a loro infiammano i giochi di potere di re e conti, le prime crociate verso terre d’oro e sabbia vedranno Jonas e Viridiana prima nemici poi amanti, unire le forze e vincere.

I miti di eroi valorosi, le storie lette sui libri di storia, i personaggi che con le loro imprese hanno segnato anni lontani, si intrecciano in questo libro alle vicende dei due protagonisti in un susseguirsi di colpi di scena e sentimenti. 3a06ebf01c96c3535f647b538d276338Credetemi, se a scuola la storia fosse raccontata in questo modo, saremmo tutti i primi della classe.  Francesca Cani ci immerge completamente in un epoca passata, tra dame e contadine, re e prigionieri, alla scoperta dei suoi valorosi personaggi. Il possente Jonas, guerriero dal cuore dolce, distrutto da un amore perduto e riportato in vita da lunghi capelli color del fuoco. Viridiana, guaritrice dallo spirito libero, che ha visitato numerose terre e popoli, e tra i Naconidi ha trovato una prigione ed una casa. Dal temperamento risoluto, disposta a non soccombere al volere maschile, terrà testa al re nell’eterna lotta contro l’amore, arrendendosi poi all’evidente legame che indissolubile li avvicinerà a vita. Sullo sfondo, una scenografia abilmente descritta di villaggi e fortezze, di usi e costumi di terre lontane, nei tempi in cui bustini e abiti sostenevano le dame, armature e codici cavallereschi guidavano gli uomini. Ci inchiniamo a Enrico IV, ci prepariamo alle spedizione con Goffredo di Buglione, il nome di Dio spinge gli animi alle porte della Città 7d41500caad797ada0e349ff0d631026d’Oro, alla conquista di una Gerusalemme cristiana. Sono i crociati e questo è l’Occidente Medioevale.

Con uno stile semplice e d’impatto, curato e scorrevole, la magia di questa storia prende vita tra le parole dei suoi personaggi. Vari punti di vista di un racconto che vi coinvolgerà dalla prima all’ultima pagina, facendovi sperare fino alla fine, desiderando forti braccia e lunghi capelli biondi a sfiorarvi il viso. Ammirerete il coraggio di una donna combattere per i propri cari, di un uomo perdere tutto e trovare la forza per ricominciare, di un guerriero che tra le dune del deserto scopre un amore impossibile, di due bambini che tra gli schiavi imparano a crescere. Francesca Cani non vi risparmia sorprese, dando vita tra fatti realmente accaduti, ad una storia travolgente e disarmante, che vale la pena leggere.

Per chi desidera rivivere la bellezza di epoche passate, con un tocco di romanticismo ad abbellire il tutto, non può assolutamente farsi scappare la storia del valoroso Re Jonas, e della sua Kleine Diana.

Buona lettura, Franci!

●••○••●

4 tazze

Il mio voto: Un bellissimo salto nel passato.

●••○••●

Acquista il libro qui sotto

cover_cani

Annunci

4 thoughts on “Recensione • ” Jonas e Viridiana” di Francesca Cani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...