Recensione • ” La lettrice” di Traci Chee

Ciao a tutti

Oggi voglio proporvi un libro che ha in sé magia e avventura, a partire da una grafica che lascia senza parole dalla prima pagina. O meglio, dalla mappa!! Chi non ama le mappe?

Eccovi quindi “ La lettrice”, primo libro della serie di Traci Chee. Acclamato best seller del New York Times, il libro è approdato nelle nostre librerie grazie a Newton Compton, dal 10 novembre.

●••○••●

la-lettrice_8079_La lettrice

di Traci Chee


Editore: Newton Compton

Una terra dove i libri sono banditi
Una ragazza che non smette di lottare

Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, La lettrice è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento.

●••○••●

Facciamo un gioco? Per un momento, un singolo momento, chiudete gli occhi e immaginate il vostro mondo senza libro. O meglio, immaginatevi senza la capacità di saper leggere, senza avere neanche l’idea di cosa sia leggere, di cosa sia una biblioteca, un libro, una frase o le parole scritte. Ora immaginate il vostro io, quello privo di questa incredibile facoltà, davanti ad un volume per la prima volta. Immaginatevi mentre sfiorate le pagine tumblr_ocg1khxvys1sndzyxo1_1280cercando di capire cosa esse siano, se possono farvi del male o no, se quell’ammasso di carta in realtà sia un bizzarro scrigno contenente qualcosa di prezioso. Un tesoro lo contiene di certo, ma questo il vostro io “ignorante” ancora non lo sa. Quindi, tornando a noi, siete per la prima volta con un libro tra le mani, senza sapere che sia un libro, cosa fate?

Ma complichiamo ancora di più le cose! Col tempo, guidati soprattutto dalla curiosità, imparate a decifrare quei segni, a capire pian piano cosa essi siano. Iniziate anche a pronunciarli ad alta voce: questo è un libro. Magari scoprite di possedere qualche particolare capacità, scaturita dal libro o forse no, che vi permette di capire le persone. Ma ancora più importante di tutto questo sapere, ipotizziamo che una banda di astuti aguzzini, dopo aver rapito vostra zia, sia sulle vostre traccia proprio a causa di quel libro. Ora, cosa fareste?

Ma i libri sono oggetti curiosi. Sono capaci di intrappolarti, trasportarti e persino di trasformarti se sei fortunato.

 La fantasia non manca di certo ad un’autrice che con la sua storia, ci racconta l’importanza di un libro, della lettura, che molte volte i lettori colgono ma non trovano mai le parole giuste per esprimerla. Linfa vitale che scorre nelle vene, la lettura ha il potere di trasportarci tra mondi, sempre diversi, ma ugualmente magici perché non nostri. O meglio, nostri ma fino a quando non terminiamo di leggere.

Magia, avventura, coraggio e speranza, sono gli ingredienti segreti di una storia nella f2ed8faa447c96e83b80100ec49e17eastoria, delle innumerevoli storie che “La lettrice” vi racconta, attraverso salti, capriole e spezzoni rubati. Una protagonista coraggiosa e vulnerabile, un ragazzo ferito e solitario, una ciurma di insoliti pirati, una banda di spietati assassini; un libro.

Molti sono i personaggi che vi terranno compagnia – qualcuno lo odierete, qualcun altro vi inspirerà un’innata simpatia – ognuno legato da un filo invisibile a Sefia, la coraggiosa protagonista, l’unica in grado di riscrivere il destino.

Vi condurrà tra magici boschi e lugubre locande, solcherete i mari più misteriosi a bordo di una particolarissima ciurma. Imparerete a cavarvela da soli, a far fronte alle sfide contando unicamente sulle proprie forze. Astuzia e coraggio saranno i vostri più fdele alleati. Imparerete anche a concedervi un aiuto, a stringere la mano a qualcun altro quando la paura diventa più forte da sostenere. Ad essere di supporto e allo stesso tempo a fare affidamento sugli altri, perché questo è quello che fa una coppia: si sorregge a vicenda. Sefia e Alciere ve lo dimostreranno in un’amicizia che contiene in sé, la determinazione e la dolcezza di due anime sole. Sefia sarà l’anello forte, colei che da sola porta il peso del mondo sulle spalle. Una ragazza che cerca di rimettere in piedi, quel poco che le è rimasto di mondo, scoprendo altarini che molte volte la faranno dubitare o perdere le speranze. Un viaggio il suo, che ha il sapore di passato e futuro: un passato diverso da quanto era abituata a conoscere, che contiene misteri e segreti fuori da ogni possibile immaginazione. Un futuro che tocca a lei scrivere, in cui vendetta e amor proprio giocheranno un ruolo decisivo. Alciere invece è la dolcezza che incontra la forza. Un ragazzo distrutto, spezzato in ogni parte della sua anima, che si scontra nel suo sopravvivere con il ciclone Sefia, rimanendone coinvolto. Solitario, sperduto, ricomincerà a vivere nelle piccole cose, ocme un bambino che impara a poco a poco cosa vuol dire stare al mondo. Il valore dell’amicizia, il dedicarsi anima e corpo a qualcosa che sta a cuore, il sacrificarsi per la persona amata.

Ma in fin dei conti, i libri – anche quelli magici – sono solo oggetti fatti di pagine, colla e fili. Era quella la verità fondamentale che i lettori dimenticavano: un libro, in realtà, era molto vulnerabile.  Al fuoco, all’umidità, allo scorrere del tempo. E al furto.

 Tutto ciò verrà raccontato dal libro – Questo è un libro – quello che Sefia deve custodire a tumblr_mw29p9qpny1rsay0uo1_500costo della vita, perché contiene la vita. Ogni personaggio, ogni azione, ogni sentimento, verrà vissuto e scritto tra le sue pagine, così da essere letto e riletto e conservato nel tempo. Esattamente come nel “ La storia infinita” di Michael Ende, dove è il libro a raccontarvi del libro, allo stesso modo Tracci Chee vi parla della sua storia. Pagine nelle pagine, un susseguirsi di azione fino ad un epilogo che promette un seguito davvero da pelle d’oca. Una grafica che vi lascia a bocca aperta dalla prima pagina, come non ne avete mai viste nel catalogo Newton Compton.

La lettrice ammalia e coinvolge, con descrizioni che molte volte sfiorano l’accettabile, dando vita ad una serie da non sottovalutare. Terminerete la lettura desiderosi di rincontrare i nostri due protagonisti, unici ormai, e la loro al quanto singolare schiera di amici.

Buona lettura, Franci!

●••○••●

Il mio voto: una storia che ha del potenziale.3 tazze buo

 

Annunci

2 pensieri riguardo “Recensione • ” La lettrice” di Traci Chee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...