Recensione & Anteprima • ” Il sentiero del Bosco Incantato” di Rosamund Hodge

Ciao a tutti

Per chi mi segue da un po’, sa bene quanto io ami le favole. Per chi ha appena fatto capolino invece, vi avviso ora: io le adoro. Ne sono affezionata, mi danno allegria e sinceramente, sono fortemente convinta che non si è mai troppo grandi per leggerle. A crimsonquesto proposito, per i buoni intenditori e per chi, me compresa, non è mai cresciuto del tutto, non potevo non parlarvi di questa prossima uscita.

L’autrice non vi è nuova, soprattutto se come me fate collezione di retelling. Per rinfrescarvi un po’ la memoria: con lei abbiamo rivissuto la magia spettrale della Bella e la Bestia, con Bellezza Crudele. Si, Ricordate bene! Rosamund Hodge è la fantastica penna che fa delle vostre favole preferite, trampolini di lancio per storie in cui sentimenti, azione ed atmosfere lugubri ma invitanti, si mescolano in un crescendo di suspense ed emozioni. Il 3 Novembre ci farà correre di nuovo in libreria per “ Il sentiero del Bosco Incantato”, edito da Newton Compton. Una rivisitazione della celebre Cappuccetto Rosso, con qualche piccola variazione. La bambina che conosciamo, questa volta cede il posto ad una coraggiosa giovane donna che dovrà, insieme ad un inaspettato aiutante, compiere un viaggio tra intrighi e misteri di corte, nel tentativo di proteggere il figlio illegittimo del re, Armand.

cruel

Il libro rientra nel ciclo di retelling iniziato con Cruel Beauty, continua con Crimson Bound e terminerà con Bright Smoke, Cold fire, sulla storia d’amore più celebre di sempre – Romeo e Giulietta – ancora inedito in Italia. Non voglio soffermarmi oltre, conoscendomi rischierei di rivelarvi tutti i particolari più piccanti. Ad inizio anno, in seguito all’entusiasmo nato da Bellezza crudele, non ho saputo resistere e ho letto Crimson Bound. Ecco quindi che vi posto la recensione, libera da spoiler tranquilli, che potrebbe darvi un motivo in più per acquistarlo. A fondo pagina invece, troverete la recensione di Bellezza Crudele. Buona Lettura 🙂

A presto, Franci!

●••○••●

il-sentiero-del-bosco-incantato_8237_x1000Il sentiero del Bosco Incantato

di Rosamund Hodge


Editore: Newton Compton

Data d’uscita: 3 Novembre 2016

Proteggilo. Difendilo. Ma non innamorarti di lui.

All’età di quindici anni, Rachelle era la migliore allieva di sua zia: aveva appreso le arti magiche e proteggeva il villaggio dalla magia nera. Ma la sua natura impavida la portò ad abbandonare il sentiero sicuro e a inoltrarsi nel bosco, per poter liberare una volta per tutte il suo mondo dalla minaccia dell’oscurità eterna. L’incontro proibito non diede i risultati sperati, e Rachelle fu costretta a fare una scelta terribile che la legò a quello stesso Male che aveva sperato di sconfiggere. T re anni più tardi, Rachelle ha messo la sua vita al servizio del Regno, combattendo creature mortali nel vano tentativo di espiare la propria colpa. Quando il re le ordina di proteggere il figlio Armand, l’uomo che lei odia con tutta l’anima, Rachelle riesce a farsi aiutare proprio da lui a trovare la spada leggendaria che potrebbe salvarli. Insieme, i due compiranno un viaggio pericoloso attraverso l’opulenza e le insidie delle élite di corte, dove non possono fidarsi di nessuno. Inaspettatamente alleati, Rachelle e Armand scopriranno l’esistenza di pericolosi, giganteschi complotti e magia occulta… e un amore che potrebbe essere la loro rovina. All’interno di un palazzo maestoso costruito su ricchezze incredibili e segreti pericolosi, riuscirà Rachelle a fermare l’arrivo di una notte senza fine?

●••○••●

This is the human way. On the edge of destruction,at the end of all things, we still dence. And hope.

Una cantastorie un po’ particolare, quando si apre un libro della Hodge è come entrare nell’armadio per Narnia: un mondo fantasioso ricco di magia e mistero. Come quelle vecchie favole raccontate la sera al letto, red 3Rosamund Hodge le prende e le elabora, rendendole più adulte senza fargli perdere però quella meraviglia fanciullesca. Lo abbiamo visto con La bella e la Bestia, lo notiamo ora con Cappuccetto Rosso. La dolce e indifesa bambina diventa in Crimson Bound una giovane Rachelle, una bloodbound al servizio del re. Strani riti, magia, pozioni e incantesimi, abbelliscono e trasformano una delle favole più apprezzate di tutti i tempi, in un’avvincente storia che vi terrà sotto il suo potere dalla prima all’ultima pagina.

red 1Una protagonista poco più che adulta disposta a sacrificare la sua vita pur di salvare le persone che ama. Tre anni prima Rachelle è stata trasformata da un forestborn in una bloodbound, una creatura solo per metà umana costringendola ad un’eterna sottomissione alla Great Forest. Ora la ragazza insegue quella stessa magia nera che le ha riservato questo destino, con l’intento di sconfiggerla e scongiurare il suo paese da un futuro di tenebre e morte.
Vari personaggi l’aiuteranno nell’impresa, dimostrandosi validi amici contro ogni sua previsione, oppure nemici, ostacolandola. Dal figlio illegittimo del re, Armand, prima uno sconosciuto, poi amico leale, fedele aiutante e in seguito nemico, al bloodbound Erec personaggio enigmatico e doppio giochista, di cui difficilmente si capiscono le intenzioni. Con una grandissima abilità, senza scadere nel banale, la Hodge inserisce il triangolo amoroso tra questi personaggi principali, trattandolo però con semplicità e redgenuinità. Non troverete scene stucchevoli o troppo sdolcinate, ma anche i sentimenti vengono mitigati dalla forza e il temperamento da guerriero della protagonista.

Nonostante mostrino dei tratti più che interessanti, i singoli personaggi, compreso la stessa Rachelle, vengono poco caratterizzati. Il carattere della protagonista lo si coglie solo nelle sue azioni, mentre un dialogo più intimo tra i vari protagonisti è quasi del tutto assente. Di Armand e Erec si conosce poco quanto niente, di conseguenza l’amore che nasce con Rachelle sembra comparire quasi dal nulla, un aspetto inserito nella storia solo per abbellirla. Al contrario, è l’amore, inteso in senso lato, ad essere alla base di tutta la trama.

Ad arginare le mancanze c’è l’incredibile rete di miti e leggende popolari che la scrittrice costruisce dietro al libro. Personaggi mitologici e leggendari, gesta di eroi e Dei sono un mix esplosivo che contribuiscono a creare un vera e propria atmosfera da libro di fiabe. Un piccolo tesoro popolare, quadretto di un mondo medioevale fatto di riti e red 4superstizioni. Sta in questo la bravura della Hodge e il punto forte di tutto il libro: l’enorme bagaglio di racconti e personaggi singolari.

In all your life, your only choice is the path of needles or the path of pins

Come con Cruel Beauty anche con Crimson Boung, Rosamund Hodge pur partendo da un’intramontabile favola, ne ricrea una completamente nuova ed entusiasmante, da leggere e rileggere e custodire affianco al vecchio volume di fiabe. Non fatevi scappare una Rachelle che di rosso ha solo il cappuccio

●••○••●

4 tazze

Il mio voto: A chi non piacciono le favole?

●••○••●

Per scoprire il primo libro di Rosamund Hodge, Bellezza crudele, edito sempre da Newton Compton, date uno sguardo qui sotto!

Cruelk

Annunci

One thought on “Recensione & Anteprima • ” Il sentiero del Bosco Incantato” di Rosamund Hodge

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...