Recensione • ” 9 Novembre” di Colleen Hoover

Ciao a tutti

Per concludere in bellezza questa settimana, vi lascio la recensione dell’ultimo mix di emozioni, lacrime e sorrisi che la nostra amata Colleen Hoover ci ha gentilmente lasciato. “ 9 Novembre”, edito da Leggereditore, è disponibile dal 20 Ottobre in libreria. Nessuna anteprima questa volta, godetevi la recensione e se non lo avete ancora fatto, correte a comprare questo libro. È un ordine!

A tavola coi libri ha avuto l’onore di ospitare una tappa del Review Party dedicato a Colleen Hoover, in occasione dell’uscita di 9 Novembre. Se avete perso la recensione di ” Le confessioni del cuore”, venite a leggerla qui! ( Leggimi!)

●••○••●

251110049 Novembre

di Colleen Hoover


Editore: Leggereditore

Data d’uscita: 20 Ottobre 2016

È il 9 novembre quando, durante un pranzo con il padre, Fallon incontra Ben per la prima volta. È un giorno speciale per lei, non solo perché sta per trasferirsi da Los Angeles a New York, ma anche perché ricorre l’anniversario dell’evento che ha segnato per sempre la sua vita, il terribile incendio che le ha lasciato cicatrici su gran parte del corpo, impedendole di continuare la sua carriera da attrice. Contro ogni previsione, la conoscenza tra i due si trasforma subito in qualcosa di più, ma Fallon sta per partire e sembra esserci tempo solo per il rimpianto. Come per strappare al destino quell’inevitabile separazione, Ben le promette allora che scriverà un romanzo su di loro, proponendole di ritrovarsi il 9 novembre di ogni anno, fino a che non ne compiranno ventitré. È così che ogni 9 novembre i due protagonisti aggiungono un nuovo capitolo alla loro storia, finché qualcosa non arriva a sconvolgere le loro promesse e a mettere alla prova i loro sentimenti, tra i dubbi di Fallon e le mezze verità di Ben.

●••○••●

 “Una delle cose che cerco di non dimenticare mai è che tutti noi abbiamo delle cicatrici” mi dice. ”Molti ne hanno di peggiori rispetto alle mie. L’unica differenza è che le mie sono visibili, mentre quelle della maggior parte della gente non lo sono. “

Mi hanno ripetuto allo sfinimento che l’amore è praticità, logica, che le coincidenze non sono poi tanto poetiche, che il cuore batte all’impazzata ma le frasi ad effetto sono utili solo per i baci perugina. Poi però ti imbatti in un libro di Colleen Hoover ed inizi a sperare. 1Inizi a credere che infondo siamo noi a creare la magia, e che la storia, quella con la s maiuscola, non è una semplice fantasia. Che da qualche parte, la persona che aspetterebbe un intero anno pur di rivederti, c’è e ti sta aspettando. Criticatela, accusatela, sta di fatto che se ora pretendiamo l’instalove, la colpa o il pregio è solo ed esclusivamente di questa scrittrice.

9 Novembre è l’ennesimo suo libro da cui tenersi a mille miglia di distanza se si cerca il razionale, se si cerca emozioni piatte e storie reali fino al midollo, spogliate di qualsiasi alone magico possano contenere. In 9 Novembre ogni cosa è amplificato, ogni singolo brivido vi avvolge dalla radice dei capelli alla punta dei piedi. È Colleen Hoover e quando si cercano emozioni, la sua penna è una garanzia.

I have longet to move away but i am afraid; some life, yet unspent, might explode.

Mettersi nei panni dei personaggi è un gioco da ragazzi: forse è questo il suo asso nella manica. Dopo poche pagine vi ritrovate ad essere Auburn, Sydney o in questo caso, Fallon, a vivere in una soleggiata Los Angeles e a fare i conti con una serie di cicatrici e un’autostima inesistente. Magari durante un intenso pranzo con vostro padre, un 2individuo dall’aria bizzarra ma alquanto attraente, prende posto vicino a voi, spacciandosi per un fidanzato in ritardo e salvandovi da un possibile colpo di collera. Ecco come inizia la vostra storia. Insomma, ecco come inizia la storia di Fallon e Ben. La prima alla ricerca del suo posto nel mondo, quel mondo che prima la sfigura e poi le volta le spalle, il secondo alle prese con un senso di colpa che lo sta portando al limite. Due adolescenti prima, poi adulti che crescono insieme ma distanti, incontrandosi un solo giorno all’anno. Il 9 Novembre.

Ho desiderato tanto allontanarmi, ma ho paura; un alito di vita, ancor non vissuto, potrebbe esplodere.

 

tumblr_n7tikyw4ft1rg09p7o1_500La loro è una storia da scoprire incontro dopo incontro, imparando a conoscerli in ogni 9 Novembre attraverso i racconti di un intero anno di lontananza e completa divisione. Non si parlano, non messaggiano, non hanno alcun contatto. Solo la promessa di ricontrarsi quel giorno, di trovarsi ad attendere ad un tavolino del ristorante, pronti a condividersi senza freni per poche ore. Una storia originale quasi da sfiorare il surreale, che Colleen Hoover riesce a decorare con una poeticità più unica che rara. Un libro all’interno del libro, il sentimento che lega i due ragazzi è lo stesso che siamo abituate a leggere nei nostri amati romance, ironico, struggente e doloroso. L’occhio artistico da scrittore di Ben unito alla praticità romanzata di Fallon contribuiranno a far oscillare 9 Novembre tra stati di realtà ad altri di puro fantasia.

È stata davvero dura trattenermi dopo che ha ammesso che mi trova bella. No, aspettate. “ Quanto cazzo tu sia bella “: sono queste le parole che ha usato.

 

Rispetto a tutti i suoi libri, questo è forse il più romantico. Colleen ci riempie di frasi ad effetto e momenti magici, i quali per la troppa frequenza potrebbero farvi storcere un po’ il 4naso. Leggendola, siamo abituati ai nostri occhi che inevitabilmente diventano a cuoricino, restando comunque costantemente con i piedi per terra. Questa volta invece, la scrittrice ci fa volare più del dovuto in virtuosismi fin troppo sdolcinati. L’occhio di bue regolarmente puntato sulla relazione in sé poi, svia l’attenzione dalla loro storia personale che la scrittrice sottovaluta alla stragrande. Sappiamo tutto di Fallon&Ben ma pochissimo di Fallon e Ben.

Le sue lacrime e la mia anima vivono vite parallele. Corrono, soffrono, bruciano. Ripetono. Le sue lacrime e la mia anima vivono vite parallele.

Considerato che abbiamo tra le mani una penna per la quale bisognerebbe fare la fila in libreria, certi passi falsi possono essere facilmente ignorati. Soprattutto se la sopra citata penna, ci delizia con colpi di scena ad ogni pagina, degna dei piani più contorti. Certo, avremmo potuto scoprire molto di più sugli anni che intervallano i vari incontri, su come li vivono i due protagonisti. Tuttavia la sicurezza e stima in se stessa che riesce ad ottenere Fallon grazie all’influenza di Ben ed il coraggio di prendere in mano la propria vita oltre alla fiducia nelle seconde possibilità che il ragazzo acquista per merito di Fallon, ripagano i molti silenzi.

È questo che a mio parere rende una scrittrice con la s minuscola, una scrittrice da S maiuscola, gigante, enorme: il camuffare piccoli passi falsi con tocchi di classe per una storia a questo punto, indimenticabile.

“… fino al prossimo 9 Novembre, quando mi metterò in ginocchio e ti farò la proposta di matrimonio più romanzesca della storia.” Mi dà un buffetto sul petto. “ Ben! È uno spoiler enorme! Non hai imparato niente sull’allerta spoiler durante le tue abbuffate di libri?” . avvicino a bocca alla sua e sorrido. “ Allerta spoiler: e vissero per sempre felici e contenti”. Poi la bacio. Ed è un dodici.

 Ha fatto molto rumore il suo ritorno, ma mai tempesta è stata più piacevole. Colleen Hoover gioca con i suoi personaggi, la loro storia e le nostre emozioni, in un giro di roulette dove si può uscire solo con un mal di testa lancinante, gli occhi pieni di lacrime ed un enorme sorriso sulle labbra. È l’ingrediente segreto nel vostro dolce preferito, la portata principale del cenone di Natale, i fuochi d’artificio la notte di capodanno. 9 Novembre è un delizioso pasticcino da assaggiare con trasporto perché crea dipendenza, da vendere accompagnato dal foglietto illustrativo. Maneggiare con cura, siete avvisati.

Buona lettura, Franci!

 ●••○••●

4 tazze buo

Il mio voto: Avete letto la recensione? Non ho altro da aggiungere!

●••○••●

Acquista il libro qui sotto:

9novembre

Annunci

5 thoughts on “Recensione • ” 9 Novembre” di Colleen Hoover

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...