Recensione del libro “La moglie del mercoledì” di Catherine Bybee

Ciao a tutti

Esordisce nel catalogo Leggereditore con “La moglie del mercoledì”, Catherine Bybee, autrice bestseller che ha fatto della sua serie self-publishing uno dei fenomeni editoriali più acclamati degli ultimi anni. Il libro è il primo della serie Weekday Brides, per settimane in testa alla classifica Amazon Kindle Bestseller con oltre mezzo milione di copie vendute. Un rapporto iniziato come un gioco, che tra imprevisti e dolcezze, si trasforma qualcosa di più.

Grazie Leggereditore per la copia del romanzo

41+KsDOJjqL._SX320_BO1,204,203,200_Titolo: La moglie del mercoledì

Autore: Catherine Bybee

Editore: Leggereditore

Voto:4 tazze

Blake Harrison è nobile, ricco, affascinante. E cerca moglie. Deve assolutamente trovarla entro una settimana, prima del suo trentacinquesimo compleanno, perché solo così potrà ereditare l’immenso patrimonio di suo padre. Quando decide di rivolgersi a un’agenzia matrimoniale, non immagina che di tutte le donne che le vengono proposte, quella che lo colpirà sarà proprio la titolare dell’agenzia, Samantha Elliot. Sam è una donna piuttosto sola, con un passato difficile alle spalle: della sua famiglia, un tempo tra le più in vista d’America, le rimane solo la sorella minore Jordan, gravemente malata. Così, quando Black le propone un contratto milionario che la impegna a essere sua moglie per un anno, decide di accettare, perché solo con quel denaro potrebbe far fronte alle spese per le cure di Jordan. Eppure, quello che nasce come un patto cinico e interessato dà vita in poco tempo a un’inaspettata complicità e si trasforma in qualcosa che va oltre la semplice attrazione fisica. Ma il tempo a loro disposizione sta per scadere, a meno che il destino non decida ancora una volta di stravolgere il corso delle loro esistenze…

divisori

Moglie per gioco, o quasi!

Samantha gestisce un’agenzia matrimoniale. Numerosi uomini, più o meno influenti, si rivolgono a lei per avere una donna che si finga loro moglie sotto un cospicuo pagamento. Per questo non si stupisce quando il nobile, ricco e affascinante Blake Harrison le chiede i suoi servigi. A stupirla però è quando, scartate tutte le sue proposte, Blake chiede a lei, Samantha Elliot, di diventare sua moglie per un anno. Entrare a far parte dei giochi non weheartit-06_detailera nei suoi piani, eppure il contratto milionario che gli propone Blake potrebbe aiutarla a far fronte alle spese per le cure di Jordan, la sorella malata. Così Sam si ritrova legata a questo affascinante, dolcissimo conte che la riporta in quel mondo fatto di lusso e lustrini alla quale disperatamente stava scappando.

Una storia leggera e senza troppe pretese quella che ci propone Catherine Bybee, che con il suo La moglie del mercoledì, ha senz’altro garantito una luce diversa al genere romance. Una commedia romantica, di quelle da divorare sotto una calda coperta, a notte fonda con una tazza di cioccolata affianco. Personaggi comuni, come me, come te come chiunque li legga, che con semplicità ed ironia si raccontano.

Una rapporto nato a poco a poco, dal rispetto di un’amicizia, all’attrazione di due amanti fino alla dolcezza di un nuovo amore. Una forte chimica si crea tra i due personaggi, sia fisica che emotiva, alimentata da frecciatine e sguardi ammiccanti che mantengono costantemente sul filo del rasoio. Samantha è l’eroina per eccellenza, fiera e combattiva, che tiene testa al proprio uomo vincendo le battaglie. È un piacere leggere le sue battute taglienti che in vari momenti riescono a mette in ombra anche l’interessante Blake. Lui, labridal-henna-design-eastern-henna-9_large contrario, smentisce fin da subito le aspettative che un lettore potrebbe essersi fatto sul suo personaggio. Ci si aspetta il bad boy di turno, un bel faccino e tutto fascino. Lui stesso nelle prime pagine si descrive così. In realtà mostra un carattere completamente diverso. Attento, premuroso, infinitamente dolce, è ben lontano dalla sfacciataggine che quell’etichetta promette. Ciò non lo rende un personaggio passivo, intendiamoci. Queste personalità opposte aiutano a creare un coppia vincente, che riempie le scene senza annoiare.

Un aspetto che accomuna  le opinioni di chiunque abbia letto il libro, è l’unicità con la quale Catherine Bybee ci propone il suo libro. Di fondo la storia contiene caratteristiche lette e rilette, forse anche scontate. Eppure la scrittrice con uno stile scorrevole ma attento, che si divora con inaspettato piacere, è riuscita a trasmettere sentimenti e a descrivere situazioni con umorismo ed emozione, senza scadere mai in noiosi luoghi comuni. wedding 2 via weheartit

Come si evolverà la vicenda è cosa intuibile fin da subito, tuttavia La moglie del mercoledì vi terrà incollati alle sue pagine, legati sempre di più a personaggi reali e comprensibili, in cui è impossibile non immedesimarsi. Lo stile della scrittrice è stato considerato da molti “seducente”, e quando ci si ritrova dopo un’ora già a metà libro e senza alcuna voglia di chiuderlo, direi che l’aggettivo è più che azzeccato.

Per un fine settimana tranquillo, magari comodamente sdraiati a godersi l’inaspettato sole di questi giorni, La moglie del mercoledì è il libro che state cercando.

Buona lettura,

Franci!  

divisori

4 tazze

Il mio voto: tra i migliori nel suo genere!

Annunci

Un pensiero riguardo “Recensione del libro “La moglie del mercoledì” di Catherine Bybee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...