Recensione “La notte che ho dipinto il cielo” di Estelle Laure

Ciao a tutti
Ho una miriade di libri di cui vorrei parlarvi e così poco tempo per farlo . Se esiste un modo per fermare il tempo, vi prego, voglio conoscerlo!
Eccomi a parlarvi di una delle mie ultime letture. Un caso editoriale che ha fatto molto parlare di se. Una copertina fantastica per un libro altrettanto bello, “La notte che ho dipinto il cielo”, titolo italiano del libro This raging light di Estelle Laure. Pubblicato dalla DeAgostini, questo Ya autoconclusivo racconta la delicata storia di Lucille costretta, all’età di diciassette anni,a rimboccarsi le mani e fare i conti con quel mondo di adulti fatto di bollette e servizi sociali, disposta a tutto pur di aiutare la sorellina.

divisori
23208417

Titolo: La notte che ho dipinto il cielo
Autore: Estelle Laure
Voto:3 tazze buo
Trama: Può succedere una cosa meravigliosa nel peggiore dei momenti?
Per Lucille, diciassette anni e una passione per l’arte, l’amore ha il volto della sorellina Wrenny. Wrenny che non si lamenta mai di niente, Wrenny che sogna un soffitto del colore del cielo. E poi ha il volto di Eden. Eden che è la migliore amica del mondo, Eden che sa la verità. Quella verità che Lucille non vuole confessare nemmeno a se stessa: sua madre se n’è andata di casa e non tornerà. Ora lei e Wrennie sono sole, sole con una montagna di bollette da pagare e una fila di impiccioni da tenere alla larga. Prima che qualcuno chiami i servizi sociali e le allontani l’una dall’altra. Ma è proprio quando la vita di Lucille sta cadendo in pezzi che l’amore assume un nuovo volto: quello di Digby. Digby che è il fratello di Eden, Digby che è fidanzato con un’altra e non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. O forse sì? L’unica cosa di cui Lucille è sicura è che non potrebbe esserci un momento peggiore per innamorarsi…

divisori
Non andartene docile in quella notte buona, infuriati contro il morire della luce

Nell’età dei sogni ad occhi aperti e grandi speranze, sono poche le certezze che aiutano a crescere: l’amore dei genitori, la loro presenza nonostante tutto, un casa dove vivere, l’affetto incondizionato di una sorella, la libertà di desiderare qualsiasi cosa si vuole. Quando come pilastri di cera, queste certezze iniziano a sgretolarsi una ad una, la soluzione per non soccombere è una sola: smettere di sognare e tornare con i piedi per terra, rimboccarsi le maniche e fare tutto il possibile per resistere.
large-300x280Quando la madre fa le valigie e va via, Lucille sa che d’ora in avanti toccherà a lei prendersi cura della sorellina e cercare in tutti i modi di non dividersi. In un battito di ciglia, la Lucille diciassettenne sempre sorridente insieme alla migliore amica Eden, cede il posto ad una ragazza seria e responsabile, adulta e piena di responsabilità, ma soprattutto triste e sola. Bollette e conti diventano il suo pane quotidiano, districandosi tra scuola e un lavoro che non ama.
La sua unica via di fuga a questo mondo che velocemente la sta inghiottendo, togliendole il respiro, sembra essere l’amore per Digby, il gemello di Eden. Incredibilmente premuroso anche se alquanto misterioso, il ragazzo più che un’ancora di salvezza, è la scappatoia per Lucille verso la libertà. Quel raggio di luce che le permette, sporadicamente, di tornare adolescente e abbandonare quei panni da adulta che a fatica tiene su.

Osa e vedrai che una forza superiore ti verrà in aiuto.

Con frasi brevi e decise Estelle Laure ci racconta lo smarrimento e la forza di una ragazza lasciata sola ad affrontare il mondo.
Un ruolo importante quello dato alla povera Lucille, che con non poche difficoltà,riesce ad aggiudicarsi l’appoggio del lettore. La si compatisce e se ne prova tristezza, che col tempo diventa una dolce tenerezza fino a sfociare in una vera e propria insofferenza. È un bagaglio non indifferente che, invece di essere alleggerito, la scrittrice lo carica con sempre più disgrazie, fino a minarne la veridicità. Da una storia dolce e tragica, si passa ad una storia tragica, superficiale e … tragica. Una serie continua di sventure che se inizialmente possono essere interpretate come semplici coincidenze,a lungo andare sembrano solo una grande assurdità.

Mio padre è pazzo, mia madre mi ha abbandonata, la mia migliore amica non mi parla, e io sono irrimediabilmente, disperatamente e follemente innamorata di un ragazzo che non posso avere. Avanti, mondo, dai il peggio di te. Io voglio essere libera.

Particolare la protagonista, una diciassettenne della quale si elogia senza ombra di dubbio la determinazione e il coraggio. La testardaggine con la quale prende di petto la situazione mostrandosi già del tutto adulta, ma mantenendo nonostante tutto una vena adolescenziale. Appesantita è la drammaticità conferita alla situazione che Lucille non si risparmia di sottolineare in quasi ogni momento. Rinfaccia costantemente a se stessa e al 71d8f4122c73f0d9843af663e57a5248mondo intero la sua tragica situazione, senza giungere mai ad una reale soluzione. Le sue restano semplici parole e quasi mai fatti concreti. Il tutto garantisce alla storia una certa superficialità, che non risparmia neanche il sentimento più forte e alla base del libro, l’amore. Quello forte e speciale tra due sorelle, quello duraturo per un’amica, e quello sognato per un ragazzo.
Unico e speciale il rapporto tra Lucille e la sorellina Wrenny, determinate a salvarsi l’un l’altro. La prima in modo pratico e sicuro, la seconda con la dolcezza di una bambina di nove anni.
Meno apprezzato è quello tra la protagonista e la migliore amica, importante ma poco trattato, alle volte quasi incompreso. Si passa da picchi di amore assoluto, ad altri di inspiegato odio, senza una comprensibile ragione.

Quando ho finito mi ritrovo davanti a un tornado di colori. Sono sicura al cento per cento che artisticamente sia una schifezza. Ma so il significato di quel rosso, dell’arancione,del giallo. Sono io, sono io che brucio. E l’azzurro, il verde il viola? Quello è Digby. Siamo dipinti insieme, sospesi sopra tutto e tutti.

Più discutibile è infine il rapporto tra Lucille e il ragazzo del quale è da sempre innamorata, couple-emotion-female-hurts-Favim.com-1118216Digby. Di lui si sa poco quanto niente, e i suoi sentimenti restano per tutto il libro nell’ombra. Tenerissimi i pochi momenti che condividono da soli, tuttavia si capisce poco il cambiamento di direzione del ragazzo, il quale prima indifferente, poi mostra sempre più un evidente interesse. Si potrebbe pensare che più che l’amore, a spingere il ragazzo sia stata la compassione. Ma meglio di no, siamo troppo romantici.

 

Una bellissima storia di fondo, con un grande potenziale sfruttato però nel modo più scontato e superficiale possibile. Particolari, come l’improvviso interesse per l’arte di Lucille oppure un finale perfetto ma veloce, troppo veloce, che trattati senza un giusto riguardo, hanno snaturato un libro che nel complesso, credetemi, avrebbe fatto scintille pagina dopo pagina.
Con uno stile semplice,scorrevole e piacevole, questo bisogna dirlo, la scrittrice ci ha regalato un libro sulla rinascita e sul combattere. Su quanto la vita possa essere credule e spietata, ma anche incredibilmente sorprendente. Sul non lasciarsi mai scoraggiare, perché dopo una lunga tempesta, arriverà sempre un raggio di sole. Solitario o piccolo che sia, riuscirà a penetrare le nubi e a ridare speranza. Basta crederci.

Che senso ha vivere se non sei disposto a lottare per ciò che di vero hai nel cuore, se non sei disposto a rischiare qualche ferita? Bisogna infuriarsi.

divisori

3 tazze buo

Il mio voto: Lettura dolce e piacevole

divisori

Acquista il libro qui sotto

12507497_1133874759958415_8873850618291993665_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...