Recensione doppia: ” Vertigine” di Sophie Jomain & ” The Heartbreakers” di Ali Novak

Ciao a tutti
È da un po’ che non mi faccio viva con qualche recensione, ma ultimamente ho avuto qualche sprazzo di tempo per leggere e pochissimo per scrivere.
Quella che vi propongo oggi è una recensione un po’ particolare. Vi parlerò, contemporaneamente di due delle mie ultime letture che nello specifico, non mi hanno entusiasmato particolarmente. Ma andiamo con calma.

VERTI

I libri in questione sono “ Vertigine “ di Sophie Jomain e “ The Heartbreakers “ di Ali Novak.
L’opera della scrittrice francese Jomain è la prima della serie Le stelle di Noss Head, edita da Lainya che provvederà a pubblicare anche i successivi volumi Rivalità, Evento,Origine 1 e Origine 2.
Anche The heartbreakers è il primo volume della duologia ( per ora si ha notizia solo di due libri) The Heartbreakers Chronicles, seguito da The queen of the heart. Un caso da 38 milioni di lettori su Watttpad, il libro è stato venduto da Sperling & Kupfer
Continuate a leggere per scoprire di più sulla misteriosa e soprannaturale storia d’amore tra Hannah e Leith e su quella dolcissima e travagliata di Stella e Oliver.

divisori

VERTIGINE di SOPHIE JOMAIN

È stato presentato come il nuovo Twilight: sarà per l’ambientazione ( le lande scozzesi e le fredde coste del Mare del Nord), sarà per l’atmosfera lugubre e misteriosa, sarà per i personaggi ( l’umana indifesa e il prestante lupo mannaro pronta a salvarla). Sta di fatto che, a mio parere ovviamente, il libro francese di somigliante alla saga vampiresca ha poco quanto niente. La protagonista umana c’è: dell’atteggiamento spigliato e intelligente di Bella non ha neanche un briciolo, se non un’innata capacità, anche lei, di attrarre pericoli. Hannah è una francese abituata alla grande città qual è Parigi ma che, seppur con molte lamentele, riesce senza troppi preamboli ad adattarsi ad una Scozia contadinotta. Tra un pomeriggio con gli amici e passeggiate con la nonna, non mostra nessun tratto caratteristico che la fa imporre come una forte protagonista, destinata a far parlare di se come lo è stata l’aspirante vampira. Una normale diciottenne, alle volte anche un po’ noiosa, che dall’oggi al domani viene coinvolta in questo mondo soprannaturale senza mostrare però né paura né eccessiva curiosità.
L’intrigante protagonista maschile c’è: un lupo mannaro che fa poco per nascondere le sue carte, svelandole senza troppi giri di parole alla prima occasione. Prestante, affascinante e incredibilmente bello, se pensavate di trovarvi davanti il ragazzo tutto peloso, ovviamente, vi sbagliate di grosso. Anche perché, a detta della protagonista, anche sotto le sembianze animalesche è un gran pezzo di lupo. Misterioso, tutto voce sensuale e animo combattuto potrebbe avere il necessario per avvicinarsi al famigerato vampiro ma credetemi, il sexappeal di Edward, Leith può solo sognarlo.
vertigine-JomainIl complicato triangolo amoroso c’è: a fare da terzo incomodo questa volta non è una qualche figura soprannaturale ( o almeno in questo libro non lo è!) ma un semplice umano, vecchio amico della protagonista. Davis che più che pretendente, sembra essere uno di quei personaggi da “ io ci provo, se non va bene pazienza” che tenta un approccio ma, ottenuto un volta faccia, da il benvenuto alla prossima.
Il cacciatore ossessionato dalla preda, signori e signore, c’è: un lupo, un Glabo per la precisione,il quale attirato dal profumo della giovane, si invaghisce di lei tanto da creare una vera e propria caccia all’ultimo sangue lupo.
Una narrazione più che scorrevole, semplice e lineare, divorabile in poche ore. Sophie Jomain ha tentato di creare una storia avvincente e in grado di catturarti, riuscendoci solo in parte. Si ha desiderio di scoprire il finale, ma i personaggi come la vicenda stessa nonché l’elemento sopranaturale , sono poco caratterizzati e convincenti, strutturati col minimo indispensabile, sottovalutati anche alle volte. Per niente misterioso, e sotto alcuni aspetti anche un po’ noioso, Vertigine potrebbe essere una piacevole lettura per chi non aspira a qualcosa di impegnativo, ma di certo non urla successo ed è ben lontana dalla saga della Stephenie Meyer ( con la quale tanto ostinatamente si cerca di fare il paragone) , che pur se con qualche pecca, è impostata e raccontata molto meglio.

Il mio voto: 3 tazze buono

divisori

THE HEARTBREAKERS di ALI NOVAK

“ La vita non ti dà mai tregua. È spietata e implacabile e quando ti passa sopra come uno schiacciasassi hai solo due possibilità: restare a terra o rialzarti e combattere. “
Specifichiamo prima un concetto fondamentale, che più di frequente è diventato il mio motto ogni volta che apro un nuovo libro: “ solo perché una storia ha un numero spropositato di visualizzazioni su wattpad, non vuol dire che sarà un libro di valore”. Ormai ne stiamo vedendo di cotte e di crude, certo ci sono quelle eccezioni che vanno 12417586_1964492637109584_1949236236320256484_nspecificate, ma non posso non storcere il naso ogni volta che viene pubblicato un libro tratto da una delle fan fiction del sito. Soprattutto se poi il libro è accompagnato da un enorme campagna pubblicitaria che lo preannuncia come il prossimo caso dell’anno. Per carità, belle storie certo, ma non esageriamo. Forse detto così ho un po’ esasperato la cosa, ma dalla bellissima pubblicità che è stata fatta al libro The Heartbreakers e soprattutto dopo aver letto una trama che davvero preannunciava qualcosa di originale, sono stata alquanto delusa quando alla fine mi sono ritrovata con l’ennesima storia scritta bene, ma scialba e monotona, già letta. La protagonista Stella per uno scherzo del destino, si ritrova a lavorare come fotografa per la famosa boyband The Heartbreakers che lei odia, che la sorella malata Cara ama alla follia, e di cui il frontman è l’affascinante e misterioso ragazzo incontrato in uno starbucks. Stella è costretta quindi da un lato a fronteggiare l’irresistibile attrazione per Oliver che vive in un mondo fatto di luci e riflettori, e dall’altro a conciliare la voglia di stare vicino alla sorella con quella di realizzare i propri sogni, anche se questi la porteranno inevitabilmente fuori di casa. Detta così, ci si aspetta una storia carina sull’amore, quello puro e semplice verso una sorella, quello per cui si è disposti a sacrificare tutto e tutti. E quello forte e potente verso un ragazzo, anche se questo comporta scendere a compromessi. Una volta però che la storia entra nel culmine e il ruolo della sorella è quasi del tutto concluso, il loro legame che sarebbe stato la ciliegina sulla torta, viene completamente surclassato da quello amoroso tra Stella e Oliver che termina inesorabilmente in un continuo tira e molla. Ecco persa la magia e quel pizzico di originalità, sostituito da una serie di eventi ben strutturati e descritti in modo carino, ma alquanto banali e noiosi. Si conosce già l’esito della vicenda, senza regalare alcuna sorpresa al lettore una volta terminata la lettura. In poche parole, non dico che il libro non mi è affatto piaciuto, ripeto è scorrevole e piacevole, adatto a chi non ha molte pretese, ma ne sono rimasta molto più delusa proprio perché al suo interno contiene dei bei punti forti che se sfruttati al 100%, avrebbero sicuramente promosso The Heartbreakers a qualcosa di superiore rispetto allo scontato romanzetto tutti cuori e moine.

Il mio voto:

3 tazze buono

divisori

 Acquista i libri qui sotto

vertigine-Jomain  12417586_1964492637109584_1949236236320256484_n

Annunci

4 thoughts on “Recensione doppia: ” Vertigine” di Sophie Jomain & ” The Heartbreakers” di Ali Novak

      1. Certo ognuno ha i propri gusti, ma anche a me ha molto deluso. Penso che quando inizi a scegliere dei personaggi come lupi mannari e vampiri che sono super-trattati, devi creare una storia alle spalle che sia incrollabile altrimenti il libro perde di valore.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...