RECENSIONE ” Volevo solo tenerti vicino ” di Nyrae Dawn

Volevo solo tenerti vicino #cover

Terminato letteralmente in un pomeriggio, il libro di cui vi parlo oggi è “ Volevo solo tenerti vicino” di Nyrae Dawn. Primo volume della Serie Game, è possibile acquistarlo in formato ebook dall’8 Settembre.

talon9Titolo: Volevo solo tenerti vicino
Autore: Nyrae Dawn
Trama: Per quanto si sforzi di apparire una ragazza spensierata come tutte le altre, Cheyenne non ha avuto una vita facile: non ha mai conosciuto suo padre, e un giorno anche la madre è sparita nel nulla. Mille domande senza risposta tormentano la sua esistenza e i fantasmi del passato, difficili da sconfiggere, sembrano accompagnarla in ogni decisione, ogni luogo, ogni pensiero. Quando scopre che Gregory, il suo fidanzato, l’ha tradita con una compagna di college, comincia l’ennesima sfida: ripartire da capo, all’università, senza di lui e senza i vecchi amici, le poche certezze che le erano rimaste. Ma forse esiste una via d’uscita dagli incubi che la tormentano. Il suo nome è Colton, uno studente del terzo anno con gli occhi azzurri luminosi e sinceri e una diffidenza innata nei confronti del mondo. Anche se in apparenza lui e Cheyenne sono poli opposti, in realtà hanno parecchie cose in comune: un passato difficile alle spalle e un futuro incerto di fronte. La loro storia comincia con una scommessa: lui accetta di recitare la parte del fidanzato per far ingelosire Gregory e lei, in cambio, gli offre del denaro per aiutare la madre malata. Il loro rapporto, però, diventa presto ben più di un gioco. Cheyenne comincia suo malgrado ad affidarsi a Colt, che dietro l’aspetto da bad boy nasconde un cuore gentile e premuroso, e lui le permette di entrare a far parte della sua vita e di scoprire il suo lato più nascosto. Ma abbassare le difese e aprire il proprio cuore può essere molto rischioso…

“Voglio qualcosa di integro. Qualcosa che non sia a pezzi e non sta morendo. Tu sei l’unica cosa reale, non sfuggirmi piccola ballerina”

Alle volte l’apparenza inganna e Cheyenne ne è il perfetto esempio. Bella, popolare,prima ballerina con moltissimi amici, Cheye ha tutto. O meglio, aveva tutto, perché il liceo ormai è finito e il college si presenta essere molto più difficile di quanto si sarebbe aspettata. Soprattutto dopo che scopre che il suo ragazzo storico la tradisce da tempo e le persone che credeva amici non sono altro che conoscenti. Armata di un falso sorriso, spera di mantenere le couple-206497_w650apparenze nascondendo la sofferenza e in particolare un passato fatto di abbandoni e rabbia. L’impresa si presenta più difficile del previsto e nella speranza di ingelosire l’ex Gregory, decide di ricorrere a un’enorme messa in scena con tanto di cuori, fiori e falso fidanzato. Il problema ora è trovare il ragazzo. Ironicamente la persona giusta le si presenta quando assiste ad un battibecco tra l’ex e un ragazzo alto, muscoloso,tatuato e dall’aspetto trasandato e pericoloso, ma incredibilmente attraente. Sarà proprio Colton, spinto ad accettare sotto compenso, ad aiutare la ragazza. Quello che nasce inizialmente come una bugia, si mostra ben presto come qualcosa di ben diverso e potente, in grado di cambiare i due protagonisti.

Curata, attenta ad ogni minimo dettaglio, a prima vista Cheyenne si presenta come una snob, la tipica cheerleader viziata sempre sotto i riflettori. La “ principessa” come la definisce Colt all’inizio diventa “ piccola ballerina” quando l’amicizia tra i due diventa sempre più stretta e la forza e determinazione dietro la quale Chey si era protetta fino ad allora, si va sgretolando mostrandola in tutta la sua vulnerabilità. In Colton, Cheyenne trova finalmente qualcuno con cui rivelare se stessa, senza costrizioni e nel modo più normale e spontaneo possibile. Allo stesso tempo, Colton trova in Cheyenne la spinta necessaria a prendersi le proprie responsabilità, ad accettare la vita e trovare il lato positivo per affrontarla.

“Pensavo fosse un gioco” gli ricordo.
“Non più, e lo sai. Tutto il resto nella mia vita sta andando a rotoli. Questa è l’unica cosa reale.” – Colton

“ Volevo solo tenerti vicino” è una dolce storia di rinascita e accettazione, tra risate, sogni e vi avviso anche qualche couple-206497_w650.jpgflacrima. Nel suo insieme ha un grandissimo potenziale che l’autrice ha sfruttato ma non fino infondo. Per tutta la sua durata, la narrazione non entra mai nei particolari, risultando quasi superficiale. Gli eventi si susseguono, uno più veloce dell’altro, accennati e mai approfonditi,privando la storia quindi di quella profondità che senz’altro avrebbe portato il libro su tutt’altro livello. Un vero peccato per due protagonisti come pochi che hanno e creano una storia davvero bella ed interessante, ma che non sono semplicemente accennati, senza carattere. I drammi e il passato di Chey, il dolore di Colton che sta perdendo la persona che più ama al mondo: quelli che sono i punti forti sono allo stesso tempo anche ciò che ha fatto scadere il libro, troppo affrettati. Sono rimasta un po’ deluso da uno dei libri più aspettati di quest’ottobre, una lettura piacevole e leggera, adatto a chi cerca un Young Adult non impegnativo. Direi da ombrellone, ma è inverno ormai quindi …

“non è più uno stupido gioco. La messa in scena è finita. Non so esattamente come chiamarla ma, di qualunque cosa si tratti, è nostra. Me la terrò stretta, non me la lascerò sfuggire.”

divisore3 tazze buoIl mio voto: interessante la storia ma il libro nell’insieme un po’ deludente.

divisoreDOWNLOAD PDF

divisoreAcquista il libro cliccando sulla copertina qui sotto

talon9

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...