RECENSIONE “Ricordati di amare” di Rachel Van Dyken

STx39WF

«Chissà quanto avrebbe resistito il mio cuore… ogni volta che sorrideva, era come se mi staccassero un pezzo di anima, perché quel sorriso non era più il suo; gli occhi non erano più i suoi. Ma avevo fatto una promessa. Ero bloccato in purgatorio… e tutto sembrava migliore dalla mia prospettiva. Persino l’inferno.»

Ci sono libri che una volta finisti ti scorrono addosso, terminano con l’ultima pagina e diventano soprammobili in libreria. Ci sono invece quei libri che leggi lentamente per assaporarli fino in fondo, parola per parola, ti entrano nella pelle e senti il loro eco anche a distanza. Le mie letture le ho sempre classificate in base a queste due categorie, belli o brutti. Fino ad oggi.

buona

Il 17 settembre è uscito nelle librerie italiane il nuovo libro di Rachel Van Dyken ricordati di amare”(toxic). Anche se secondo volume della serie the ruin, il libro è autoconclusivo basato sul personaggio di Gabe. Attirata dalle bellissime 264cadf1e161c41a13647dfeedf9c447recensioni delle lettrici statunitensi, ho deciso di farmi questo regalino ed acquistarlo. Ho iniziato a leggerlo lo ammetto, con tutte le dita incrociate preoccupata aimè che fossi di nuovo cascata in qualche tranello alla ‘uno splendido disastro” : commenti splendidi ma libro completamente deludente.

Con un grande sospiro di sollievo ho terminato il libro consapevole di non avere tra le mani un capolavoro, ma comunque soddisfatta da una lettura interessante, dolce e incredibilmente commuovente. E si! Non riesco più a togliermelo dalla testa.
a70288b23042d2d9e33a0f59cba86badI protagonisti maschili non mi hanno mai entusiasmato particolarmente, anche perché difficilmente ne ho trovati qualcuno che ti coinvolgesse a tal punto da aiutarti ad immedesimarsi. In questo caso invece, è impossibile non farsi coinvolgere da Gabe. Divertente, gentile, sicuro di se e anche un po’ stronzo, Gabe prende la scena, combattuto dalla voglia di andare avanti e dal senso di colpa per un passato dalla quale non riesce a liberarsi. A dargli speranza sarà Saylor, che come un uragano entra per caso nella sua vita e lo mette di fronte ad una scelta: passato e presente. Ma cosa scegliere se il futuro non ha valore senza passato e il passato potrebbe minare drasticamente il futuro?

è così che si suona. Come se ogni bacio fosse il primo e l’ultimo, come se stessi dicendo ciao e addio. Come se tu fossi appena venuta al mondo. E fossi appena morta

Un libro sul ritrovare se stessi, sulla voglia di vivere e sulle seconde possibilità. Ironico, da batticuore e da qualche lacrimuccia, è soprattutto un libro vero, dove i personaggi sono più simili alla realtà di quanto mi sia mai capitato. Ogni azione, ogni sentimento e sensazione, sono studiate ma anche casuali, incredibilmente normali. Le si capisce e ci si ritrova a lottare con loro, ridere con loro e piangere con loro., a compatirli ed accettarli. Ci si immedesima con naturalezza. È questo l’aspetto che più ho apprezzato del libro. Molte volte nei romance le situazioni sono così fuori dal comune , da renderle ridicole più che emozionanti. Qui è assolutamente il contrario. Le situazioni nel loro insieme sono tragiche si, ma comuni, possibili nella vita quotidiana. Appunto reali.

«Se Dio avesse voluto che portassimo fardelli, ci avrebbe fatto un marsupio come ai canguri. Oppure ci avrebbe fatto le spalle più forti. È evidente invece che non siamo stati fatti per portare il peso del mondo… ma allora perché lo facciamo?»

Oltre a Gabe, abbiamo la già citata Saylor la quale non si rivela molto, anche se ricopre un ruolo fondamentale. Pur se alle jvolte prende la parola, mostrandoci il suo punto di vista, la si conosce soprattutto in relazione al protagonista ma presa singolarmente, come personaggio non ha molto carattere. Avrei preferito che l’autrice si fosse dedicata di più a lei. Da ciò che racconta si avvince che anche il suo passato non facile, ha delle ripercussioni sul presente, tuttavia è un aspetto che rimane comunque secondario in quanto non stravolge di molto il suo rapporto con Gabe.

Ritroviamo anche i protagonisti del primo volume della serie “Ricordati di sognare”, Wes e Kristen che continuano la loro storia d’amore dopo aver vinto il cancro. Wes, amico leale, aiuterà il protagonista nel suo percorso, con ironia e sensibilità. A completare i  fantastici cinque c’è Lisa,personaggio particolare e amica fidata, che insieme a Gabe, ha deciso di allontanarsi dai loro passati intrecciati.

«La verità rende davvero liberi. Quello che non ti dicono, però, è che la strada per arrivarci fa male da morire.»

A smorzarmi tutto l’entusiasmo è un finale tipico dei young adult ma che stona incredibilmente con tutto il libro. Tranquilli non spoilerò nulla, semplicemente avrei preferito un finale dolce quanto volete ma meno ridicolo, appropriato per una storia con un valore nel suo insieme.

«La morte e l’amore sono le uniche due cose al mondo capaci di cambiarti la vita per sempre, di cambiare il corso del tuo destino. Possono darti la carica o paralizzarti. Dipende solo da te.»

Che altro dire? Lasciatevi trasportare da una storia tutta sogni ed emozioni, concedetevi anche qualche lacrimuccia il tutto accompagnato da una bellissima colonna sonora.

Il mio voto:

3 tazze

*******************

DOWNLOAD PDF

*****************

81CFeudHFQL._SL1500_Titolo: Ricordati di amare

Autore: Rachel Van Dyken

Trama: Da quattro anni, Gabe Hyde vive in una menzogna. I suoi amici lo conoscono come un ragazzo allegro, sfacciato, che ama divertirsi e tornare a casa ogni sera con una conquista diversa. Nessuno sa che quella è una maschera che Gabe si è cucito addosso per nascondere la verità al mondo, lo stesso mondo che un tempo lo adorava come un idolo e che adesso, se scoprisse il suo segreto, lo trascinerebbe nel fango. E tutto per un unico, terribile errore che ha distrutto ciò che aveva di più caro. Dilaniato dal rimpianto e dal senso di colpa, Gabe è convinto di non avere più diritto di essere felice. Almeno finché non incontra Saylor. Sorriso innocente e luminosi occhi azzurri, Saylor è la classica brava ragazza cui di solito basta un’occhiata per capire che Gabe è un poco di buono dal quale è meglio stare alla larga. Invece lei è la sola in grado di leggere nel suo cuore. E a credere che meriti una seconda occasione. Ma l’amore che li lega darà a Gabe la forza necessaria per ricominciare o trascinerà anche Saylor nell’abisso?

CHE ASPETTATE A LEGGERLO?

Annunci

One thought on “RECENSIONE “Ricordati di amare” di Rachel Van Dyken

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...